Ferrari P80/C: la one-off di Maranello per abbattere i limiti della tecnica

Si chiama Ferrari P80/C ed è una vettura unica al mondo. Raccoglie il testimone della 488 GT3 e punta ad innalzare il livello tecnico e prestazionale delle auto del Cavallino Rampante.

Ferrari P80/C. Questo il nome, semplice ma già iconico. Linee tagliate col bisturi, sportive ed estreme, sono il suo vestito rigorosamente rosso. L’ultima nata sotto lo scudetto del Cavallino Rampante racconta ancora una volta una storia particolare. Questo esemplare unico e “priceless” apre le porte all’erede della già esclusiva Ferrari 488 GT3. Prestazioni spinte al limite ed un’architettura raffinatissima sul versante tecnico.

L’auto sembra voler comunicare una purezza assoluta e quindi brutale in termini di guidabilità; caratteristiche simili a quelle che hanno consegnato alla storia sportive come la F40. L’abitacolo, così orientato alla guida in circuito, ospita numerosi componenti strettamente derivati dalla Formula 1, mentre agli esterni la Prototipo mette in risalto un design quasi new vintage, grazie a evidenti richiami al passato sapientemente mescolati con le più recenti novità stilistiche.

“Come sempre, il progetto Ferrari nasce un po’ dal sogno. Poi si devono fare i conti anche con la realtà. È qualcosa più di un sogno. È qualcosa di magico.” raccontano i responsabili della Divisione Progetti Speciali, la branchia più estrema ed estrosa della Marcaa di Maranello nella introduzione video girata assieme a Blackbird, storico dealer Ferrari per Hong Kong e Macau, dove è stato presentato questo esemplare unico.

Le prestazioni della Ferrari P80/C

Ferrari P80/C

La Ferrari P80/C anticipa un’altra grande premiére della casa italiana, ovvero la prima (vera) ibrida del marchio. La base su cui è stata sviluppata la macchina è la Ferrari 488 GT3. Per questo motivo l’imponente propulsore con architettura V8 da 3.9 litri canta forte e con gusto: i 600CV erogati dal motore in configurazione standard aumentano ulteriormente le performance della vettura, che può girare libera ai massimi regimi di rotazione.

Il prezzo? Non ci è dato saperlo, ma vi basti pensare che il cliente per cui è stata realizzata ha dovuto attendere quattro lunghi anni.

Ferrari P80/C: Il Video

ARTICOLI CORRELATI