USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Fiat bicilindrico ibrido a metano

Nei programmi di Fiat Powertrain un nuovo motore turbo TwinAir alimentato a metano che con la trasmissione Dual Dry ospiterà una sezione ibrida

Fiat, oltre a programmare il lancio di decine di nuovi modelli nei prossimi anni, ha previsto anche uno sviluppo tecnologico che riguarda nuovi propulsori che saranno destinati non solo ai modelli del Gruppo Fiat, ma anche a clienti esterni come Ford, General Motors, Peugeot, Citroen e Suzuki. Non a caso nei piani di sviluppo dell’offerta di Fiat Powertrain Technologies c’è in previsione un nuovo motore turbo appartenente alla famiglia dei bicilindrici TwinAir che disporrà di una alimentazione a metano e che, nella combinazione con la nuova trasmissione automatica a doppia frizione Dual Dry ospiterà una sezione ibrida. Con tale motorizzazione si prevede un risultato record sul fronte delle emissioni, infatti con alimentazione a benzina questo motore 900 di cilindrata consentirà di limitare a circa 80 g/km le emissioni di CO2.

Il motore è derivato dal TwinAir e rappresenta l’estremizzazione del concetto di downsizing ovvero l’adozione di motori piccoli ad alte prestazioni ed emissioni ultra basse. Infatti con soli 900 cc riesce, a seconda che sia aspirato o turbo, di sviluppare una potenza pari a 65, 85 o 105 cavalli, con emissioni fino al 30% di CO2 più basse rispetto a un motore di pari prestazioni. Sono risultati raggiunti grazie all’adozione della tecnologia MultiAir. Il nuovo motore di Fiat PowerTrain potrà diventare anche il cuore delle ibride del gruppo italiano accoppiato a un motore elettrico e all’alimentazione a metano in grado di amplificare le doti verdi.

TUTTO SU Fiat
Articoli più letti
RUOTE IN RETE