USATA
cerca auto usate
NUOVA

Great Wall al Motor Show di Bologna

Al prossimo Motor Show di Bologna Great Wall presenterà la citycar Voleex e il nuovo Steed 5, insieme al propulsore turbo Diesel 4 cilindri da 2,0 litri per 150 Cv e 310 Nm di coppia

Great Wall sarà presente al Motor Show di Bologna con due anteprime europee.
Infatti nuovo è il pick up Steed 5, dal frontale rinnovato ed equipaggiato dal nuovo turbo Diesel 2,0 litri da 150 Cv e 310 Nm di coppia disponibile già a bassi regimi, con un nuovo cambio a 6 marce.
Great Wall Steed 5 ora si impone di nuovo all’attenzione del pubblico grazie ad una nuova linea profondamente rinnovata nel frontale e alla nuova motorizzazione Diesel, molto apprezzata e attesa dagli utenti di questo tipo di veicoli, ancor più importante per il segmento professionale.
La linea del nuovo Steed 5 di Great Wall si apprezza subito per la sua modernità: il nuovo frontale dal design inconfondibile e attuale è dominato dalla ampia griglia anteriore, perfettamente raccordata con i gruppi ottici di generose dimensioni e dotati di doppia parabola. L’immagine complessiva del nuovo Grat Wall Steed 5 conferma il carattere muscolare del veicolo, grazie alla presa d’aria ricavata nella parte inferiore del frontale e alle due sezioni laterali che contengono i proiettori fendinebbia. La fiancata è caratterizzata da ampi passaruota scolpiti, oltre alla barra antiurto posta nella parte inferiore delle porte.
Great Wall Steed 5 non si sostituirà allo Steed e Steed SC, che continueranno a costituire l’offerta di pick up Great Wall relativa alla doppia alimentazione

Great Wall fa il suo esordio nel segmento citycar con la Voleex. Presentata in anteprima europea al Motor Show, era giò già stata ipotizzata in precedenza con il nome di progetto Phenom.
Great Wall Voleex si inquadra nel terzo settore automobilistico sviluppato da Great Wall per i veicoli destinati all’esportazione in oltre 100 paesi nel mondo, destinata inizialmente all’Italia e in prospettiva anche ad altri mercati Europei. Questo settore è dunque quello delle berline a due e tre volumi, che segue quelli iniziali dei pick up e dei suv/crossover.
Voleex è stata interamente progettata per rispondere da subito a tutti i requisiti omologativi e funzionali tipici dei mercati internazionali in termini di sicurezza, comodità, praticità e, naturalmente, di caratteristiche del sistema motopropulsore, già a norme Euro 5.
La Voleex si contraddistingue dal bilanciamento di linee curve unite a tratti più spigolosi e muscolari, combinando il senso di armonia orientale con il carattere sportivo e grintoso necessario per affrontare un segmento competitivo come il B, dove è necessaria una personalità forte e distintiva. Così di questa citycar attrae subito il frontale con la calandra importante che mette in risalto il marchio Great Wall, perfettamente delimitata dai proiettori ad occhio di leopardo, allungati verso la fiancata. Il tratto sportivo è sottolineato anche dalle ampie prese d’aria integrate nello spoiler anteriore.
Gli interni sono comodi e spaziosi, offrono un ambiente di qualità e sono omologati per 5 posti. I sedili posteriori sono sdoppiati e anche scorrevoli separatamente; consentono poi diverse posizioni indipendenti per lo schienale e sono completamente abbattibili per la massima capacità e praticità di carico, che arriva sino a 1.100 litri.
I motori sono a benzina EURO 5, di progetto e di proprietà industriale di Great Wall. Si tratta del GW4G15 e GW4G13, rispettivamente da 1,5 litri (104Cv / 77 kw) e 1,3 litri (92 Cv / 68 kw), entrambi con configurazione 4 cilindri in linea a 16 valvole con doppio albero a camme, realizzati nel nuovo stabilimento di Baoding, a sud ovest di Beijing, dove ha sede Great Wall. In Italia entrambe le motorizzazioni saranno proposte sia nella versione benzina sia nella versione Ecodual a doppia alimentazione, benzina/GPL, come per gli altri modelli in gamma.
Per la trasmissione, sempre di progettazione e produzione Great Wall, sono previsti sia un cambio manuale a 5 rapporti sia un cambio automatico ECVT 6 marce a variazione elettronica continua.
L’abitacolo protegge con sicurezza ed efficacia tutti i passeggeri in caso di collisioni grazie alle barre antintrusione inoltre, ABS, EBD, ESP e 6 airbag, completano l’equipaggiamento di serie per la sicurezza attiva e passiva.
Voleex sarà commercializzata in Italia a partire dalla primavera 2011.
I listini definitivi saranno diffusi in seguito, con una fascia di prezzo contenuta, che partirà al di sotto dei 10.000 Euro: una proposta davvero interessante in considerazione delle motorizzazioni proposte.,

Great Wall, grazie al grande lavoro della sua modernissima struttura interna di R&D, è stata  la prima azienda cinese a progettare e realizzare internamente un motore Diesel del quale detiene interamente la proprietà intellettuale e industriale. È il propulsore turbo Diesel 4 cilindri da 2,0 litri per 150 Cv e 310 Nm di coppia e risponde alle normative Euro 4 in termini di emissioni e consumi.
Il motore adotta diverse nuove tecnologie che includono un doppio albero a camme in testa; common rail ad alta pressione e a controllo elettronico; una turbina a geometria variabile,VGT, e sistema intercooler; il sistema EGR e le punterie idrauliche auto regolanti.
Si tratta quindi di un motore ad alta efficienza e bassi consumi, cui si affianca anche la importante qualità di raggiungere livelli molti bassi di emissione sonora: montato sul crossover Haval H5 (SUV attualmente non importato in Italia), il livello all’interno della cabina è stato di appena 45,3dB (A), del tutto comparabile a quello rilevato con il motore a benzina e risultato al top nella categoria Diesel.
Dall’inizio dei lavori a maggio del 2007 Great Wall ha investito progressivamente oltre 60 milioni di Euro in R&D per il progetto GW4D20; a fine giugno 2008 tutto il sistema di iniezione e combustione era interamente sviluppato e deliberato, mentre alla fine del 2009, dopo soli 2 anni di intenso lavoro, il motore aveva già completato tutta la sua fase di progettazione, test e industrializzazione.
In Cina questo propulsore ha ricevuto molti apprezzamenti da vari Enti di Stato dedicati allo sviluppo tecnologico e all’innovazione nel mondo dell’automobile, da Università e da Centri di Ricerca avanzata.
La produzione industriale di questo motore è iniziata a fine estate 2010 e la previsione è di realizzarne almeno 140.000 entro il 2011. In Italia il motore equipaggerà per il momento il nuovo pick up Great Wall Steed 5

ARTICOLI CORRELATI