Inaugurato il ponte che collega Hong Kong a Macao: è lungo 55 km

E' stato inaugurato il lungo ponte che collega Hong Kong a Macao. Si sviluppa per 55 chilometri e può resistere a terremoti di magnitudo 8.

Un ponte lungo 55 chilometri che collega Hong Kong a Macao. Ben 55 km sul mare, un collegamento impensabile fino a qualche anno fa ma divenuto ora realtà dopo l’inaugurazione avvenuta in presenza del presidente cinese Xi Jinping e del chief executive di Hong Kong Carrie Lam. Un progetto dalla grande importanza politica, un’opera ingegneristica che dovrebbe far riflettere anche nel nostro Paese, dopo quanto successo a Genova con il crollo del ponte Morandi. Un ponte da record che vuole stupire tutti ma soprattutto che mira a risultare estremamente sicuro e pratico per chi lo attraverserà.

Costruito in 9 anni, il ponte è in grado di sopportare terremoti di magnitudo 8 o addirittura l’urto di un cargo da 300mila tonnellate. Da Pechino fanno sapere che ritengono il ponte cruciale per rilanciare l’economia della regione, anche se per molti il vero obiettivo è collegare undici città cinesi che andranno a formare la “Greater Bay Area”, una zona votata all’High Tech, altamente industrializzata. Una sorta di Silicon Valley orientale. Super tecnologico, il ponte vanta telecamere in grado di cogliere persino gli sbadigli degli automobilisti (se saranno più di 3 in 20 secondi, scatterà un allarme).

Per attraversare il lungo viadotto con la loro auto, gli abitanti di Hong Kong avranno bisogno di permessi speciali, probabilmente riservati a chi paga le tasse in Cina o partecipa a iniziative di benficenza nella regione interessata dal ponte.

ARTICOLI CORRELATI