Infomotori incontra a Ginevra Victor Nacif, Vice Presidente Design Nissan Europe

Abbiamo incontrato in occasione del Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra, Victor Nacif, Vice President Nissan Design Europe

Infomotori intervista il Vice Presidente Design di Nissan Europe
Nissan ha puntato le sue carte migliori sulla innovazione (trazione elettrica in primis dove è all’avanguardia con la Leaf venduta in tutti i 50 Stati degli USA) e sul design dove ha aperto nuovi segmenti come i crossover compatti con Juke e Qashqai che sono bestseller mondiali. La marca nipponica non dorme certo sugli allori e abbiamo colto la preziosa opportunità di intervistare Victor Nacif, responsabile del Design Nissan Europe per capire cosa ci sia dietro alla fortuna vena creativa di Nissan che anche a Ginevra ha brillato con due interessanti concept: Hi-Cross Concept e Invitation Concept. Ed ecco la nostra intervista a Victor Nacif.

Infomotori. Signor Nacif può indicarci il passato e futuro nelle strategie di design Nissan?
Victor Nacif “Quello che vedete nel design odierno di Nissan è la dimostrazione della confidenza che Nissan ha per le macchine che sta facendo; stiamo vendendo molte macchine in un periodo molto difficile; alcuni mercati sono molto complessi e stiamo facendo comunque molto bene; stiamo andando bene in tutta Europa. Abbiamo avuto molti successi prendendo grossi rischi, come con la Qashqai e la Juke perchè significava competere con marche e modelli molto conosciuti, ma la gente ha apprezzato quei rischi e credo che ciò faccia parte della chimica di Nissan. E perciò futuri prodotti avranno questa confidenza; avranno più massa; avranno più tecnologia”.

13 Foto

Infomotori. Quale importanza ha il colore per esaltare il design di una vettura?
Victor Nacif “Sono un forte credente del colore; è una cosa molto importante da affrontare; quando decidiamo i colori lo facciamo in 3 fasi: nella prima fase scegliamo i colori più standard (nero, grigio, bianco etc.) – alla gente piacciono i colori standard perchè se tengono una macchina per 2-3 anni e poi decidono di venderla, sanno che essendo colori neutri, riusciranno a venderle; C’è un secondo gruppi di colori che sono orientanti all’eleganza: ad esempio grigio scuro o marrone scuro o altri colori ricchi – in questi casi questi colori sono a disposizione per chi vuole una versione di alta gamma della propria macchina – sono opzioni rare perchè non ci sono molte persone che vogliono questo tipo di macchine; il terzo tipo di colori chiamato “immagine” e sono colori specifici per ogni macchina – i colori che vedete qui sono i tipici colori da salone, ma sono anche colori “immagine” – parte del nostro investimento, oltre agli interni, al design e alla tecnologia, è dedicato anche ai colori; molta gente prende colori standard come bianco e nero, ma alcuni vogliono colori specifici. La ricerca dei colori non inizia all’inizio della progettazione, ma verso la fine, e questo perchè nessuno, neanche chi lavora nel mondo del fashion, può prevedere quali saranno i colori trend da qua a 5 anni, ma solo l’anno prossimo e qualcuno al massimo 2 anni.”

Infomotori. Quali sono le nuove tendenze per l’interior design per area geografica?
Victor Nacif. ” Il mercato più impegnativo per il design è l’Europa. Sono sicuro che il trend più importante di design e di colori sarà l’Europa e non l’America o la Cina. Il mercato cinese è molto tradizionalista e lineare; alcuni colori sono per prestigio e altri per economicità. Il mercato americano tende ad essere più monotono su come vendono le loro macchine; la cosa sta cambiando, ma di poco. E la varietà del mercato europeo che introduce nuovi colori, nuovi materiali, nuove idee e nuovi concepts; non è una sorpresa che la maggiorparte del fashion arriva dall’Europa, si c’è New York, Shangai, e altri posti, ma il centro è l’Europa.”
Infomotori. Preferisce l’interior o l’esterior design?
Victor Nacif. “Sono entrambi complicati. L’interno è complicato perchè devi integrare più di 600 componenti in una cosa sola, mentre l’esterno è complicato perchè ognuno ha la sua idea. Non ci sono molte persone che danno input sull’interno perchè sanno quanto complicato sia e quante leggi ci sono da osservare. In questa fase della mia carriera, ho curato il design interno, il design esterno, e i colori e mi piaciono tutti e tre. Mi piace vincere su qualsiasi progetto!”

Infomotori. Dove trovate in genere la vostra ispirazione creativa?
Victor Nacif. “Nell’architettura. La mia ispirazione di aprire possibilità al gruppo di design di esprimersi liberamente perchè è il loro lavoro, non il mio, il mio lavoro è di “vendere” le loro idee al resto della compagnia e ai miei superiori; i designer a loro volta sono ispirati da molte cose, sono ispirati dalla vita, dalla natura, dall’andare in vacanza, etc; il modo con cui cerchiamo di gestire il gruppo di designer è di cercare di non gestirli e di dargli totale flessibilita di esprimere ciò che sentono; l’unica cosa che ci interessa è di otternere dei risultati e a volte è un lavoro lungo.”

Infomotori. Qual è la sua città preferita: Londra, New York, Parigi, Venezia?
Victor Nacif. “Personalmente preferisco Parigi. Ci ho vissuto 10 anni; quando morirò voglio essere sepolto vicino alla Senna. Al momento sto cercando di comprare casa a Firenze che è bellissima. Il mio sogno è di avere una casa a Londra (la ho già), una a Parigi e una a Firenze in una zona senza macchine e andare a musei tutto il giorno e poi andare qualche mese estivo a San Diego; le potrei dire anche le macchine che avrei di volta in volta in ogni città: Leaf a Firenze, Gtr a San Diego … e poi posso morire felice.”

Infomotori. Complimenti per le scelte e ci pare di capire che è decisamente cosmopolita: puoi riassumerci le sue origini?
Victor Nacif. “Sono di origine messicana, ho il padre libanese, mia madre messicana-arabica, e sono cresciuto sotto 4 culture: la cultura arabica, la cultura libanese, la cultura messicana, e la cultura americana. Ho vissuto in un piccolo villaggio messicano, ma andavamo spesso a Messico City perchè avevamo parenti là e da quando ero piccolo mi piacevano le macchine.
Ho una fidanzata che ha una casa a Firenze e ci va ogni anno; continuava a dirmi di andare la e quando ci sono stato una volta me ne sono innamorato subito: per questo abbiamo deciso di prendere casa a Firenze!”

Infomotori. Ottima scelta ed in bocca al lupo per la sua prossima creatura a quattro ruote!
Victor Nacif. “Grazie a voi!”

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/auto/infomotori-incontra-ginevra-victor-nacif-vice-pres_52292/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis