USATA
cerca auto nuove
NUOVA

In Italia le Forze dell’Ordine hanno in dotazione più autovelox che etilometri

Il Forum Internazionale delle Polizie Locali ha evidenziato come in Italia vi sia una maggiore concentrazione di autovelox piuttosto che di etilometri

Il 4° Forum Internazionale delle Polizie Locali organizzato a Riva del Garda dall’Automobile Club d’Italia ha evidenziato come gli strumenti operativi per prevenire incidenti stradali siano pochi e le risorse tecnologiche piuttosto scarse, nonostante l’impegno profondo delle forze dell’ordine.
Mediamente i misuratori di velocità sono 6,2 ogni 100.000 abitanti (con punte di 13,6 in Valle d’Aosta e 2,7 in Sicilia) mentre gli etilometri sono solamente 2,2 (partendo dai 4,4 del Veneto fino agli 0,2 della Calabria).

Questo semplice ed inconfutabile dato sottolinea come vi sia la tendenza a preferire apparecchiature  considerate redditizie rispetto ad altre volte a prevenire gli incidenti, anche se negli ultimi tempi si registra una leggera inversione di tendenza grazie all’uso delle telecamere (circa 24 ogni 100.000) che oltre a controllare i varchi d’accesso alle zone ZTL presidiano anche i punti critici della viabilità urbana.

“L’azione di controllo sulla strada da parte delle Forze dell’Ordine – ha dichiarato il presidente dell’ACI, Enrico Gelpi – è uno dei pilastri che reggono gli interventi per la sicurezza stradale. Proprio perché il 76% degli incidenti si verifica nelle aree urbane, il compito delle Polizie locali è di fondamentale importanza nel contribuire a contrastare i comportamenti a rischio. Le Polizie locali stanno assumendo quella centralità necessaria a non vanificare la portata dei provvedimenti che ogni singola amministrazione ritiene di adottare nel tentativo di mettere in condizione i cittadini di vivere meglio e di più il proprio contesto urbano. L’attività sanzionatoria deve quindi essere orientata ad incrementare gli standard di sicurezza della circolazione e non le entrate economiche locali. In quest’ottica devono rinnovarsi le dotazioni dei Comandi, soprattutto dei Comuni più piccoli”.

“La Fondazione dell’ACI sta già lavorando – ha detto Ascanio Rozera, Segretario Generale dell’ACI – per la prossima edizione del Forum che si svolgerà a maggio 2012. L’organizzazione dell’evento e la realizzazione degli studi sono attività che richiedono un impegno costante”.

“Il Forum si conferma un’idea eccellente – ha dichiarato il prof. Ennio Cascetta, presidente del comitato scientifico della Fondazione ACI “Filippo Caracciolo” – per fare sistema tra le Polizie Locali e più in generale tra tutte le componenti della filiera della mobilità sicura e sostenibile che devono convergere verso l’interesse comune della sicurezza stradale, del rispetto delle regole e del continuo miglioramento della qualità di vita dei cittadini”.

“Lo studio presentato oggi in chiusura del Forum delle Polizie Locali – ha affermato Michele Giardiello, direttore degli studi e delle ricerche della Fondazione ACI “Filippo Caracciolo” – è finalizzato alla realizzazione di un’anagrafe delle Polizie Locali per delineare un quadro delle strutture, delle organizzazioni e delle dotazioni dei vari Comandi, in modo da fornire uno strumento utile e puntuale al Governo, al Parlamento e a tutti gli organismi nazionali e territoriali coinvolti nel processo di riforma e di ammodernamento del comparto delle Polizie Locali”.

TAGS:

Sponsor

DasWelt Auto Volkswagen
DasWelt Auto Volkswagen
OFFERTA Una Golf pensa a tutto. Anche alle prime tre rate.
Golf 1.6 TDI con PVV da 129 €/mese TAN 5,99% TAEG 7,54% con rimborso delle prime tre rate
Volkswagen
up! 3p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 11.500€
Volkswagen
up! 5p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 12.000€

Sponsor

DasWelt Auto Volkswagen
DasWelt Auto Volkswagen
OFFERTA Una Golf pensa a tutto. Anche alle prime tre rate.
Golf 1.6 TDI con PVV da 129 €/mese TAN 5,99% TAEG 7,54% con rimborso delle prime tre rate
Articoli più letti
RUOTE IN RETE