Kia Picanto X Line, prova su strada, prezzi e consumi

Il test drive della Kia Picanto X Line con motore tre cilindri 1.0 T-GDI da 101 CV ci ha permesso di evidenziare pregi e difetti della compatta coreana, commercializzata con prezzi di listino che partono da 15.050 euro.

Citycar con allestimento che strizza l’occhio ai crossover, Kia Picanto X Line è disponibile con motore 1.0 turbo a benzina da 101 CV. Proprio questo allestimento è quello che abbiamo provato nel nostro test drive, durante il quale abbiamo saggiato prestazioni e consumi della piccola coreana caratterizzata da protezioni in plastica nera nella zona inferiore della carrozzeria e negli archi dei passaruota. La Picanto X Line si distingue poi per l’inserto in alluminio nei paraurti e per l’assetto rialzato di 15 millimetri (l’altezza da terra di questa versione è dunque pari a 156 mm).

Prezzi e motori Kia Picanto X-Line

Kia Picanto X Line è in vendita allo stesso prezzo della versione GT Line: 15.050 euro, cifra vantaggiosa resa ancor più appetibile dai 7 anni di garanzia previsti dalla Casa. Di serie ci sono cerchi in lega da 16 pollici, retrocamera, climatizzatore manuale, impianto multimediale con schermo da 7 pollici, funzionalità Android Auto e Apple CarPlay e Bluetooth. Tra gli optional più interessanti citiamo il sistema di frenata automatica di emergenza contenuto nel pacchetto Advance Driving Assistance.

L’auto coreana è lunga soltanto 3,67 m ma l’abitacolo è ampio a sufficienza per ospitare comodamente 5 persone. Anche se rivestito da plastiche abbastanza rigide, pare quello di una vettura di segmento superiore ed è assemblato in maniera precisa e curata. Lo schermo è touch e ricorda da vicino quello di un tablet: è posto in cima alla console per l’impianto multimediale e con 900 euro può essere integrato con il navigatore previsto nel pacchetto Premium. I portaoggetti sono numerosi e comodi: uno è particolarmente utile e ospita le prese Usb, Aux e di 12 V. nonostante la Kia Picanto X Line sia una citycar, il suo baule è tra i più capienti della categoria e vanta una capacità compresa tra i 255 e i 1010 litri. Ha poi un pratico fondo regolabile su due diverse altezze.

A spingere la X Line Picanto c’è uno sbarazzino tre cilindri 1.0 T-GDI da 101 cavalli, in grado di spingere in tutte le situazioni e a tutti i regimi. Ne consegue una guida brillante e divertente, confermata da valori quali la velocità massima (180 km orari) e lo scatto da 0 a 100 km/h, completato in 10,1 secondi. Quando la Kia Picanto X Line accelera o effettua un sorpasso, il rombo del brioso propulsore si fa sentire con la sua piacevole melodia, più che buona per una citycar di questo calibro. Nonostante il rombo del motore in alcune occasioni si senta, l’abitacolo è ben insonorizzato e rende confortevoli e piacevoli anche i viaggi più lunghi.

Sensazioni su strada

Agile e scattante, la Picanto è stata nostra compagna di viaggio per alcune settimane, periodo durante il quale l’abbiamo provata praticamente in qualsiasi situazione e su percorsi di ogni tipo. Dalle strette stradine del centro città a lunghi viaggi fino a Milano e ritorno, ma anche strade di campagna e tratti extraurbani più veloci. In tutte queste circostante la Picanto X Line ha dimostrato grinta, anzi se si spinge un po’ di più sull’acceleratore i consumi tendono ad aumentare fino a toccare i 13 km/l. Stando più attenti e guidando in maniera molto tranquilla, abbiamo riscontrato un valore medio di 16 chilometri con un litro di carburante. La visibilità è molto buona sia frontalmente sia lateralmente, mentre quella posteriore non è risultata pienamente soddisfacente.

ARTICOLI CORRELATI