La Fiat Uno sequestrata alla camorra raggiungeva i 300 km/h

Come riporta Il Mattino, gli agenti della Squadra Mobile della Polizia Stradale di Caserta hanno sequestrato una Fiat Uno bianca appartenuta al clan dei Casalesi. L'auto era modificata e toccava una velocità massima di 300 km/h

Il Mattino ha pubblicato sul proprio sito un video dove si vedono gli agenti della Squadra Mobile della Polizia Stradale di Caserta impegnati nel sequestro di una Fiat Uno bianca appartenuta al clam camorristico dei Casalesi. Secondi quanto si apprende nel servizio, l’uato serviva non solo per le attività quotidiane del clan ma anche per le corse clandestine notturne.

Come si vede dalle immagini, il motore di cui è dotata questa Fiat Uno bianca ha la matricola abrasa, per cui è difficile risalire alle sue origini. Di certo non corrisponde a quello originariamente in dotazione alla Uno, che sprigionava molti meno cavalli. Secondo quanto riportano gli inviati de Il Mattino, la Uno bianca arrivava ad una velocità massima di 300 km/h.

La Uno aveva anche un’ampia griglia di raffreddamento ed un radiatore aggiuntivo, un supporto per una batteria supplementare ed un’asse montata sulle sospensioni posteriori. Oltre alla Fiat Uno sono stati sequestrati 3 motori di origine sconosciuta: uno Citroen, uno Fiat ed uno Audi.

ARTICOLI CORRELATI