La storia di Coinart: Il logo Quadrifoglio dipinto a mano, proprio come Ferrari

A volte, dietro un piccolo oggetto, si nasconde un grande tesoro. È con queste parole che Coinart, azienda italiana con sede nel fiorentino, introduce un video in cui si racconta il processo produttivo del Quadrifoglio Verde. Lo stemma di Alfa Romeo Giulia viene verniciato a mano, con tecniche antiche quanto avanzate. Ecco quali.

Ci sono alcune vecchie storie che, stranamente, sopravvivono ai nostri tempi. Sono quelle che ci piace raccontare, così quando Umberto Boni ci contatta per parlarci di Coinart non vediamo l’ora di capire se stia esagerando o meno.

Coinart è un’azienda italiana, fondata nel 1978 tra le campagne di Firenze. Tra le diverse lavorazioni svolte c’è lo scudo Quadrifoglio Verde della nuova Alfa Romeo Giulia. Lo stemma che identifica le Alfa Romeo più prestigiose non arriva quindi da paesi asiatici e nemmeno da una catena produttiva, ma è dipinto a mano dagli artigiani di Coinart attraverso un processo antico ed estremamente avanzato al tempo stesso. Questo ha permesso alla piccola azienda di produrre loghi e stemmi per alcune delle più importanti realtà italiane.

Un esempio su tutti è lo stemma del Cavallino Rampante, che Enzo Ferrari commissionò a Coinart dopo lunghi colloqui. Ferrari voleva che lo stemma rimanesse intatto e ben curato anche dopo anni ed eventuali incidenti. Per questo motivo, visitando il Museo Ferrari di Maranello, si possono apprezzare gli scudi che hanno fatto la storia del marchio e che sono tutt’ora ottimamente conservati.  Discorso simile vale per Lamborghini, Pagani, Panerai, Alitalia, Maserati, Ducati e la Città del Vaticano, ma non solo.

Il Procedimento

Lo scudo del Quadrifoglio Verde viene dipinto a mano e poi fissato con la tecnica dello smalto a fuoco. Prima, la forma in rame viene ricavata da uno stampo in acciaio. Una volta che il Quadrifoglio esce dal forno elettrico -che lavora a temperature intorno agli 800°- lo stemma viene protetto con materiali specifici, in modo che risulti lucido e resistente. Per finire, gli stemmi Quadrifoglio Verde vengono controllati uno ad uno, per essere certi che non vi siano irregolarità di alcun tipo.

Il video che vi proponiamo di seguito comincia con una premessa: A volte, dietro un piccolo oggetto, si nasconde un grande tesoro. In alcuni casi è semplice accorgersene, altre volte invece è difficile immaginarlo.

ARTICOLI CORRELATI