Lamborghini registra il marchio Deimos: è il nuovo SUV Lamborghini?

Secondo quanto riportato in rete nelle ultime ore, Lamborghini Automobili S.p. A. avrebbe registrato il nome Deimos, parola probabilmente associata al suo nuovo SUV

Lamborghini Automobili S.p.A. ha recentemente registrato, in data 5 marzo 2012, il marchio Deimos, una parola che potrebbe essere associata al nuovo SUV Lamborghini in arrivo al Salone di Pechino il 23 aprile, almeno stando a sentire le indiscrezioni apparse sul web nelle ultime ore. La casa di Sant’Agata Bolognese potrebbe quindi aver trovato il nome adatto per il suo nuovo SUV, presentato in anteprima ad una cerchia ristretta di VIP in occasione del Salone di New York. Un nome quello di Deimos che tuttavia rappresenterebbe una rottura della continuità dei nomi utilizzati dal brand italiano, che si è sempre ispirato alle più famose razze di tori per battezzare i propri modelli, come testimoniano i marchi Miura, Islero, Jalpa, Diablo, Murcielago, Gallardo, Reventon e Aventador.

Il mistero viene dunque svelato al Salone di Pechino, ma i dubbi rimangono, anche perchè Lamborghini potrebbe avere utilizzato il termine Deimos (la divinità greca del terrore, figlio di Ares dio della guerra ed Afrodite dea della bellezza) per un particolare tipo di verniciatura. La dicitura riportata infatti sul brevetto europeo numero 010698066 indica “Veicoli; Apparecchi di locomozione terrestri, aerei o nautici”, ma anche la più specifica classificazione “Colori, vernici, lacche; Prodotti preservanti dalla ruggine e dal deterioramento del legno; Materie tintorie; Mordenti; Resine naturali allo stato grezzo; Metalli in fogli e in polvere per pittori, decoratori, tipografi e artisti”.

Che sia questo davvero un tentativo di depistaggio da parte della casa di Sant’Agata Bolognese o che effettivamente i tecnici abbiano studiato una colorazione apposita per il nuovissimo suv Lamborghini? Potrebbe essere, visto che già in passato alcune colorazioni Lamborghini si ispiravano alla mitologia greca. Non resta che attendere ancora qualche giorno e vedere quale sorpresa Lamborghini ci riserverà.

ARTICOLI CORRELATI