USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Lotus Emira GT4: l’erede della Evora per la pista ha 406 cavalli

La versione da competizione della Emira, ultima supercar endotermica realizzata a Hethel, sarà presentata ufficialmente a fine anno

Sono passati poco più di due mesi dalla presentazione ufficiale della Lotus Emira, supercar inglese che sarà anche l’ultima endotermica della Casa di Hethel: una vettura che andrà a sostituire la Evora… anche con la sua specifica versione da corsa di classe GT4, anticipata in questi giorni da alcune immagini teaser che potete osservare anche voi scorrendo la gallery di questo articolo.

Sviluppata in collaborazione con RML Group, la Emira GT4 sarà il trampolino di lancio per il ritorno di Lotus nel mondo del motorsport dopo un primo assaggio avvenuto questa primavera grazie alla partnership individuata con il team JBXE Racing fondato dall’ex-Campione di F1 Jenson Button. Per il momento, però, le informazioni tecniche svelate dal marchio britannico sono al contagocce e, per saperne di più, dovremo aspettare la fine dell’anno quando avverrà l’unveiling ufficiale.

La nuova Emira GT4, ovviamente, riprenderà la base tecnica della vettura stradale da cui deriva, con tanto di telaio in alluminio saldato, cellula di sopravvivenza in carbonio provvista di roll-bar, sedile di guida con cinture di sicurezza a sei punti, estintore e plancia della Motec con sistema di acquisizione dati. L’ampio utilizzo di materiali ultra-leggeri ha inoltre permesso una riduzione del peso a secco di ben 150 kg (si passa dai 1.405 della stradale agli attuali 1.260), che dona grande agilità alla vettura nel misto stretto e un’ottima velocità di punta in rettilineo.

Anche l’aerodinamica è stata curata nei minimi dettagli e infatti la Emira GT4 propone un vistoso splitter anteriore in carbonio, prese d’aria più ampie per un miglior raffreddamento del motore, un grande alettone posteriore fisso e cerchi da 18” con pneumatici Pirelli specifici omologati FIA… senza dimenticare le sospensioni Ohlins e l’impianto frenante della Alcon. Per quanto riguarda il motore, invece, la direzione è andata sul V6 da 3.5 Litri marchiato Toyota, in grado di erogare la bellezza di 406 cavalli e provvisto di differenziale a slittamento limitato e cambio sequenziale xTrac a sei rapporti.

TUTTO SU Lotus
Articoli più letti
RUOTE IN RETE