Mercedes CL 65 AMG 40th Anniversary

Come festeggiare degnamente il quarantennio!

Mercedes CL 65 AMG 40th Anniversary. Si sa il caso che uno dei più celebri tuner mondiali, e lo diciamo senza troppa paura di smentite, compia in questi giorni il quarantennio di carriera come preparatore ufficile delle vetture Mercedes. Quarant’anni passati a rendere cattive le berline di Stoccarda, con risultati che spesso hanno dell’incredibile, del folle, od entrambe le caratteristiche. Come suggeriscono in redazione (posto molto strano, Infomotori.com), quando si avvicinano ai quarant’anni le donne acquistano un fascino tutto particolare, un mix di eleganza e sensualità spesso fatale. Ora, non vogliamo fare paragoni tanto facili quanto scontati, ma la CL 65 AMG del quarantesimo ci fa battere il cuore quasi quanto una bella signora in abito da sera. Quasi… Non basta mai In casa già c’era un Mercedes CL “brandizzato” AMG: il CL63, ma come accontentarsi di un piccolo V8 da 6.3 litri aspirato, se si può optare per un V12 biturbo? 612 cavalli ed una coppia massima, autolimitata, di 1000 Nm tra i 2000 ed i 4000 giri, possono bastare per regalare emozioni a cavallo tra il mondo delle quattro ruote e quello dell’aeronautica! Direttamente ereditato dalle sorelle AMG S65 e SL65, il V12 biturbo entra anche nel cofano motore della nuova Mercedes Classe CL. Cotanta potenza non può che essere affiancata da un assetto rivisto per l’occasione. La base di partenza è ovviamente l’Active Body Control: il controllo attivo dell’assetto ulteriormente affinato rispetto al modello di “base”. Il setting ulteriore, consentirà di ridurre maggiormente i movimenti del corpo vettura, mantenendo comunque un occhio di riguardo al comfort di marcia. Ad assicurare un’agilità ancora maggiore provvedono una migliore cinematica dell’avantreno ed il servosterzo parametrico variabile in funzione della velocità, ancora più diretto e dotato di una nuova logica di controllo delle valvole.

ARTICOLI CORRELATI