USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Mercedes EQE: ha tutto della berlina ed è anche elettrica

Mercedes EQE ha numerosi tratti in comune con la cugina EQS da poco presentata. La vettura è dotata di una batteria con un contenuto di energia utilizzabile di circa 90 kWh che garantisce un'autonomia che arriva fino 660 km nel ciclo WLTP, ideale anche per i lunghi viaggi

Oltre a EQS, Mercedes-EQ introduce un altro basato sulla speciale architettura dedicata alle auto elettriche: stiamo parlando della nuova EQE, una berlina dall’animo sportivo che concentra tutte le funzioni di EQS in un formato leggermente più compatto.

Mercedes EQE: le caratteristiche

Mercedes EQE si presenta in un “purpose design” che comprende tutti gli elementi tipici di Mercedes-EQ, con linea arcuata “one bow” e design “cab forward”. La sua purezza sensuale si riflette nelle superfici ben modellate, nella riduzione delle linee di giunzione e nei passaggi fluidi . Sbalzi e frontale sono corti, la coda, con lo spoilerino pronunciato, crea un tocco finale di dinamismo. Le ruote a filo con la carrozzeria, con cerchi nei formati da 19 a 21 pollici, conferiscono ad EQE, insieme alle spalle poderose, un carattere sportivo.
EQE è più compatta di EQS avendo un passo di 3.120 millimetri (-90 millimetri). Per dimensioni esterne è assimilabile a CLS, con la quale ha in comune anche la struttura con lunotto fisso e cofano del bagagliaio al posto del portellone posteriore. Le dimensioni dell’abitacolo superano di netto persino quelle dell’attuale Classe E (Serie 213), con lo spazio all’altezza delle spalle nel vano anteriore superiore di 27 millimetri per una lunghezza dell’abitacolo di +80 millimetri. Il bagagliaio ha un volume di 430 litri.

La vettura è dotata di una batteria con un contenuto di energia utilizzabile di circa 90 kWh che garantisce un’autonomia che arriva fino 660 km nel ciclo WLTP, ideale anche per i lunghi viaggi. Con Mercedes me Charge i clienti di tutto il mondo possono ricaricare presso oltre 530.000 punti di ricarica pubblici, di cui 200.000 in Europa. Con la nuova funzione Plug & Charge di Mercedes me Charge, EQE è ancora più facile da ricaricare alle stazioni di ricarica pubbliche abilitate: inserendo il cavo di ricarica il processo si avvia automaticamente, senza bisogno di ulteriore autenticazione da parte del cliente. Tra gli optional must race c’è il sistema MBUX Hyperscreen: un grande display arcuato composto da tre monitor, disposti sotto un unico vetro di copertura, che copre quasi l’intera superficie tra i due montanti anteriori. Il display OLED da 12,3 pollici costituisce l’area di visualizzazione e comando dedicata al passeggero anteriore.

In Europa il passeggero anteriore può fruire dei contenuti dinamici anche durante la marcia, perché Mercedes-EQ si serve di una logica di blocco intelligente e basata su telecamera: se quest’ultima rileva che il guidatore sta guardando il display del passeggero, determinati contenuti vengono sfumati automaticamente. Grazie al software con capacità di apprendimento, MBUX si adatta in tutto e per tutto all’utente e gli fornisce suggerimenti personalizzati per numerose funzioni relative all’Infotainment, al comfort e alla vettura. Con il cosiddetto “zero layer”, o livello zero, le applicazioni più importanti sono sempre a disposizione nella fascia più alta del campo visivo, in base alla situazione e al contesto.

L’ultima generazione di sistemi di assistenza alla guida comprende numerose funzioni utili per il conducente. Tra le novità figura, ad esempio, l’avvertimento aggiuntivo dell’Attention Assist per i colpi di sonno (in abbinamento a MBUX Hyperscreen), che analizza il battito delle palpebre del guidatore attraverso una telecamera nel display del conducente. Il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida è rappresentato in modo chiaro con una vista a schermo intero sul display del conducente. I principi della sicurezza integrale, in particolare quella in caso di incidente, si applicano indipendentemente dalla piattaforma. Come tutti gli altri modelli Mercedes-Benz, anche EQE dispone quindi di un vano passeggeri indeformabile, speciali zone a deformazione programmata e moderni sistemi di ritenuta con PRE-SAFE.

L’architettura interamente elettrica di EQE ha aperto la via a nuove forme di configurazione anche per il concept della sicurezza. Per l’alloggiamento della batteria, ad esempio, è stata scelta una zona del sottoscocca al riparo dalle collisioni. Inoltre, l’assenza di un voluminoso basamento motore ha permesso di modellare ancor meglio il comportamento negli impatti frontali. Oltre ai crash test standard sono stati verificati carichi aggiuntivi nel Centro tecnologico per la sicurezza delle vetture (TFS) e sono stati eseguiti ampi test sui componenti.

Dopo EQS, EQE è già il secondo modello a essere prodotto sulla nostra piattaforma per le auto elettriche del segmento di lusso e superiore. Questa velocità di innovazione rivela tutti i vantaggi rappresentati da un’architettura scalabile: grazie a Nuova EQE, infatti, possiamo rendere rapidamente accessibili le soluzioni high-tech della nostra ammiraglia elettrica EQS a un pubblico più ampio – ha detto Markus Schafer, membro del Consiglio direttivo di Daimler AG e Chief Operating Officer di Mercedes-Benz Cars -. Con EQE, inoltre, la flessibilità della nostra produzione raggiunge un nuovo apice: nello stabilimento di Brema, dal quale arrivano le versioni per il mercato mondiale, stiamo già producendo altri quattro modelli”. “Mercedes EQE è la prossima berlina elettrica di categoria superiore dal carattere versatile. Il suo tipico design “one bow” con linee dinamiche e sportive dà vita a un look aerodinamico proiettato nel futuro. Tutto questo la rende più esuberante e originale, affascinante e fuori dal comune. Definendo, allo stesso tempo, la futura categoria premium del marchio Mercedes-EQ“, ha aggiunto Gorden Wagener, responsabile Design del Gruppo Daimler.

TAGS:
TUTTO SU Mercedes
Articoli più letti
RUOTE IN RETE