USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Mercedes SLS AMG – Test Drive

La “Gabbianella” arrabbiata impensierisce Ferrari 430 e Lamborghini Murcielago grazie ad un look inimitabile ed al suo poderoso motore 8 cilindri

Mercedes SLS AMG – Test Drive. Como – Cinquecentosettantuno: attacco insolito ma necessario se si vuol parlare della nuova Mercedes SLS AMG. E allora diamoli i numeri, diamoli subito, perché è roba che manda fuori di testa. Per cominciare 571 sono i cavalli; 3,8 i secondi per lo scatto da 0 a 100; 183.000 euro il prezzo. Detto questo possiamo calmarci, respirare profondamente e provare a raccontare la nuova SLS AMG, ma i numeri qui sopra teneteli bene a mente. Sgranato il rosario delle cifre è giusto concentrarsi sulla funzione primaria della nuova SLS: emozionare. Anche da ferma, anche solo guardandola, con quei due metri di cofano e la grande calandra con la stella. Cita il passato la SLS, mima le ali della gabbianella più bella della storia dell’auto, la 300 SL prodotta dalla fine degli anni ‘50. Sembra la summa di tutto il fascino di più di mezzo secolo di storia del marchio. Sarebbe richiesta imparzialità ed equilibrio a chi fa il nostro mestiere ma, per una volta, lasciatecelo dire: è proprio bella. Proporzionata e armonica e con quelle porte ad apertura verticale che accendono nostalgie per veri feticisti della stella a tre punte. La SLS è la prima vettura Mercedes ad essere stata interamente progettata dalla divisione sportiva AMG, che normalmente realizza le derivazioni sportive dei modelli di casa. Ecco perché la forma può legarsi alla funzione senza compromessi. Il telaio e la carrozzeria, ad esempio, sono interamente realizzati in alluminio garantendo un notevole risparmio di peso rispetto ad una struttura tradizionale in acciaio. Il peso a vuoto della SLS AMG si attesta sui 1.620 kg, distribuiti in modo pressoché identico sui due assi. Il disegno degli ammortizzatori, con doppi bracci trasversali in alluminio e il baricentro basso garantito, oltre che dall’impostazione generale della vettura, anche dalla lubrificazione a carter secco, sono gli altri ingredienti che contribuiscono ad aspettarsi grandi cose da SLS. Il propulsore è il V8 da 6,3 litri, comune ad altri modelli AMG, che in questa declinazione arriva ad erogare 571 cv. Realizzato secondo la filosofia “one man one engine” ogni propulsore è firmato dal meccanico che lo ha assemblato dalla prima all’ultima vite. La firma fa bella mostra sul badge incollato al centro del propulsore, garanzia di un’attenzione artigianale in via d’estinzione ai tempi della produzione in serie. Il motore trasmette la sua potenza all’asse posteriore tramite un albero motore ultra leggero in fibra di carbonio. Il cambio, alloggiato sul retrotreno (principio a transaxle), è l’inedito AMG SPEEDSHIFT DCT a doppia frizione con sette rapporti. La carne al fuoco è davvero tanta, cose da supercar, ma tutto questo bagaglio di tecnologia come si riflette sulla dinamica di guida?

TUTTO SU Mercedes SLS
Articoli più letti
RUOTE IN RETE