Michael Schumacher in coma dopo un incidente sugli sci

Michael Schumacher, pluri campione di F1 ed ex pilota Ferrari, è in coma in condizioni critiche dopop un incidente sugli sci avvenuto sulle Alpi francesi. Ricoverato all'ospedale di Grenoble, Schumi ha un quadro clinico estremamente preoccupante

L’ex pilota Ferrari e campione del mondo di Formula 1, il tedesco Michael Schumacher, è ricoverato in condizioni critiche presso l’ospedale francese di Grenoble in seguito ad una rovinosa caduta sugli sci mentre faceva fuoripista. Schumi, che all’inizio era cosciente ma che ora versa in uno stato di coma, indossava il casco protettivo, ma l’impatto contro una roccia sporgente è stato violentissimo. Il trauma cranico iniziale non sembrava destare troppe preoccupazioni, ma le condizioni dell’asso tedesco si sono rapidamente aggravate.

Michael stava facendo appunto del fuoripista a Maribel (Alpi francesi), dove possiede una casa, intorno alle 11 del mattino di domenica 29 dicembre. Trasportato prontamente in elicottero a Moutiers, cittadina della Savoia, Schumacher è ben presto peggiorato, tanto che si è reso necessario il trasferimento a Grenoble. 45 anni da compiere il prossimo 3 gennaio, Michael Schumacher in queste ore è assistito amorevolmente da tutta la famiglia, la moglie Corinna ed i figli Gina Maria e Mick, con cui stava sciando. Nella mattinata di lunedì è prevista una conferenza stampa dei medici che lo hanno in cura.

Questo il bollettino di ieri sera: «Il signor Schumacher è arrivato a Grenoble , in seguito a un incidente sugli sci avvenuto in tarda mattinata. Presentava un grave trauma cranico ed è arrivato in ospedale in coma. Si è reso necessario un immediato intervento neurochirurgico e la situazione resta critica». Numerosi anche i messaggi di pronta guarigione da parte di sportivi ed ex colleghi, come Massa, Brundle, Olivier Panis, Grosjean e Giancarlo Fisichella, che twitta «Io ti conosco Michael, sei un grande. Questa è la corsa più difficile, ma sono certo che vincerai di nuovo». Ce lo auguriamo davvero.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI