USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Mini Ray G GPL

In esclusiva per l’Italia debutta in questi giorni la nuova Mini Ray G a benzina e GPL. Capace di bassissime emissioni nocive e consumi ridotti, grazie ad ecoincentivi e sconti dei concessionari è in vendita a 15.900 Euro

Mini Ray G GPL. Da oggi in tutte le concessionarie MINI è possibile ordinare la nuova MINI RAY G dotata di impianto di alimentazione supplementare a GPL. La MINI RAY G è un prodotto esclusivo per il mercato italiano, appositamente richiesto da BMW GrouP Italia. MINI RAY G viene proposta al medesimo prezzo di MINI RAY: 14.400 Euro grazie agli incentivi statali, allo sconto offerto dalle concessionarie aderenti all’iniziativa fino al 31 dicembre 2009 e all’incentivo in caso di rottamazione. Il GPL rappresenta una valida alternativa, in chiave ecologica, ai carburanti tradizionali, e questa caratteristica è uno dei motivi che ne hanno costituito la progressiva crescita nel mercato italiano, tanto che nel segmento cui appartiene MINI, attualmente una vettura su 4 presenta la doppia alimentazione. La nuova MINI RAY G permette di percorrere 100 km nel ciclo misto UE con appena 7,1 litri di GPL pari a circa 4€, emettendo soltanto 115 gr/km di CO2, il 10% in meno rispetto all’alimentazione a benzina. MINI RAY G riduce significativamente anche le emissioni inquinanti di monossido di carbonio (CO) di oltre il 30% e di idrocarburi (HC) del 20%. MINI RAY G non produce alcun particolato.

Il “go-kart feeling”, parte del DNA di MINI è assicurato anche sulla MINI RAY G grazie al medesimo pacchetto di soluzioni tecniche presenti su tutta la gamma. Il doppio impianto di alimentazione benzina-GPL consente un’autonomia complessiva superiore ai 1.100 km grazie al serbatoio di 40 litri per la benzina (750 km circa nel ciclo misto) e a quello di 30 litri (24 effettivi) per il GPL (340 km). Il motore 1.4 16 valvole della MINI RAY G sviluppa 55 kW/75 CV quando è alimentato a benzina e 52 kW/71 CV quando è alimentato a GPL. Le differenze che il cliente può percepire rispetto ad una MINI RAY sono minime. Tra queste le principali sono la presenza del serbatoio aggiuntivo per il GPL, la presa per il rifornimento GPL a fianco del bocchettone di rifornimento della benzina e, all’interno del vano motore, la presenza del rail nonché dei condotti del circuito GPL. Dal punto di vista strutturale, partendo da un prodotto già di per sé di alto livello, non sono state necessarie modifiche di rilievo se non quelle suggerite da BMW AG per ottimizzare l’integrazione e la funzionalità dell’impianto GPL fornito dalla Landi Renzo S.p.a. Gli intervalli di manutenzione sono identici a quelli della MINI RAY alimentata a benzina. Il serbatoio toroidale del GPL è alloggiato sotto il vano bagagli, al posto del ruotino di scorta. La capacità di carico del bagagliaio rimane così invariata: 160 litri sia per MINI RAY che per MINI RAY G. Il prezzo della nuova MINI RAY G è di 15.900 Euro, compresi i 2.000 Euro di incentivi statali e i 1.300 Euro di sconto offerto dalle concessionarie MINI aderenti all’iniziativa per il lancio fino al 31 dicembre 2009.


TAGS:
TUTTO SU Mini
Articoli più letti
RUOTE IN RETE