Museo Casa Enzo Ferrari

Inaugurato sabato 10 marzo, la casa natale di Enzo Ferrari diventa punto d'incontro culturale. Caratterizzato da una copertura in alluminio gialla, ha una superficie di 5.000 m2 e una architettura che rifletta l'estetica automobilistica della casa modenese

Museo Casa Enzo Ferrari
Ferrari apre le sue porte di casa. È proprio il caso di dirlo, dal momento che la casa dove nel 1898 nacque il fondatore del marchio automobilistico più noto al mondo, Enzo Ferrari, diventa sede museale.
Così, grazie a questo progetto nato insieme alla Fondazione Enzo Ferrari nel 2003, il mito dell’automobilismo mondiale ha una sua dimora dove far conoscere la propria storia ai visitatori.
Di fronte la casa natale del Drake, è stata realizzata una struttura dal design moderno ricoperta con un cofano stilizzato giallo (il colore che riprende lo sfondo del Cavallino) che funge da avveniristica galleria espositiva di 5.000 m2 di superficie. Un edificio capace di riflettere una identità. Quella creata da Enzo Ferrari.

La casa natale di Enzo Ferrari
La casa che diede i natali a Enzo Ferrari dopo il restauro è tornata alla sua veste originale, con il corpo abitativo ed il laboratorio-officina, entrambi di straordinaria valenza storica.
Gli interni sono caratterizzati da un allestimento multimediale che narra attraverso immagini, filmati inediti e preziosi cimeli la vita di Enzo Ferrari uomo, pilota e costruttore, lungo un secolo di storia, il Novecento. Il visitatore compie un viaggio coinvolgente ed emozionante, nell’epoca delle grandi sfide e della passione della velocità, alla scoperta del mito.
Presenti anche oggetti, documenti, fotografie, schermi, come pagine di un libro attraverso le quali si dispiega il racconto della vita del grande costruttore.

La galleria espositiva
Questa avveniristica opera di architettura contemporanea è firmata dagli architetti Jan Kaplicky e Andrea Morgante, ed è diretta dalla Fondazione Casa Natale Enzo Ferrari.
Il nuovo spazio espositivo ospita la storia, gli attori, i luoghi e le competizioni dell’automobilismo sportivo modenese grazie ad un allestimento flessibile.
Le auto vengono esposte come opere d’arte su pedane di design e sono periodicamente sostituite in relazione alle mostre temporanee organizzate, con una modalità espositiva rinnovabile. Per aiutare il visitatore, gli espositori dal design moderno includono documentazione, oggetti e contributi audio-video riferiti all’automobilismo modenese.
Questo contenitore espositivo, nel quale sono ubicati anche un centro di documentazione, uno spazio per la didattica museale, una conference room, il bookshop ed una caffetteria, si configura come uno spazio elegante per esporre bellissime automobili, ma anche come un luogo ideale in cui organizzare convegni, presentazioni ed eventi culturali.
Il complesso museale è stato realizzato ad alto risparmio energetico ed elevata sostenibilità ambientale, progettato su principi di bioclimatica e realizzato con materiali all’avanguardia. Le principali scelte degli impianti ambiscono a fare di questo edificio un concentrato delle più moderne tecnologie, nel rispetto dell’ambiente e del benessere dei futuri visitatori: un impianto di geotermia alimenta i sistemi radianti di climatizzazione, pannelli solari termici producono l’acqua calda sanitaria mentre i pannelli fotovoltaici integrati nelle barriere di mitigazione acustica previste a ridosso della ferrovia alimentano l’illuminazione delle aree espositive “ceche”.
Il principio ispiratore del complesso museale è comunicare la vocazione motoristica del nostro territorio e raccontare la storia di un prestigioso costruttore di automobili sportive. La casa in cui nacque Enzo Ferrari nel 1898 è vista come generatore culturale e baricentro architettonico dell’intera area museale.
Di fronte ad essa è stata realizzata una nuova galleria espositiva, l’ormai famoso “cofano” di alluminio giallo, che avvolge la Casa natale, senza sovrastarla, come una mano aperta; un edificio futuristico e tecnologicamente caldo per raccontare al mondo la passione che ha prodotto auto da sogno, una struttura espositiva di 5000 m2 con un’estetica automobilistica capace di riflettere un’identità.

Informazioni utili sul  Museo Casa Enzo Ferrari: orari e costo biglietti
Il Museo Casa Enzo Ferrari è aperto tutti i giorni dell’anno tranne il 25 dicembre e l’1 gennaio, con orario continuato dalle 9:30 alle 18:00 (dall’1 ottobre al 30 aprile) e dalle 9:30 alle 19.00 (dall’1 maggio al 30 settembre).
Per visitare il Museo Casa Enzo Ferrari, esistono due tipologie di biglietto: un singolo solo per il Museo al prezzo di 13 Euro (11 Euro ridotto) oppure uno che vale anche per il Museo Ferrari di Maranello al prezzo di 22 Euro (18 Euro ridotto, valido per minori di 26 anni e maggiori di 65 anni ed enti convenzionati).
Il prezzo riservato ai bambini dai  6 ai 10 anni, agli accompagnatori di disabili, ai militari ed alle  famiglie con figli sopra i 5 anni è rispettivamente di 9 e 14 Euro.
L’ingresso è gratuito per entrambi i musei per bisabili e bambini fino a 5 anni.
Sono previste delle promozione per i residenti della Provincia di Modena, presentando un documento d’identità.
La tariffa valida per tutto il mese di marzo è di 9 Euro (5 Euro ridotto per i bambini tra i 6 ed i 10 anni) mentre dall’1 aprile al 31 dicembre 2012 è di 11 Euro (7 Euro ridotto).

Visite guidate al Museo Casa Enzo Ferrari
Per conoscere e approfondire le tematiche trattate, è possibile visitare il museo anche grazie all’aiuto di personale qualificato che guida (mai parola potrebbe essere più adatta) il visitatore durante visite guidate. Per ogni guida si consiglia un gruppo composto da massimo 25 persone.
Il costo è di 100 Euro in lingua italiana oppure di 120 Euro in lingua straniera. È obbligatorio prenotare entro 7 giorni dalla data di visita.
Una alternativa sono le audioguide, disponibili in in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo al prezzo di 5,00  Euro all’una.
Si consiglia ai gruppi superiori alle 15 persone di prenotare la visita al Museo Casa Enzo Ferrari, inviando comunicazione della data prescelta all’indirizzo e-mail info@museocasaenzoferrari.it oppure al numero di fax 059 245267.
Sono inoltre possibili visite con guida in esclusiva, anche in lingua straniera, previa prenotazione con almeno una settimana di anticipo.

ARTICOLI CORRELATI