USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Nissan Cube EV-02 – Test Drive

Per il momento è solo un prototipo ma l'auto elettrica firmata Nissan sarà una realtà concreta dal prossimo anno in Usa e Giappone, dal successivo anche in Europa

Nissan Cube EV-02 – Test Drive. Nissan non spera ma promette: dal 2012 nel mercato di largo consumo ci saranno anche i veicoli elettrici della Casa giapponese. Non stiamo parlando, quindi, di suggestioni futuribili o prospettive ottimistiche, stiamo parlando di veicoli elettrici adatti all’uso quotidiano, capaci di accompagnarci al lavoro la mattina, a fare la spesa il sabato, alla partita la domenica, ospitando 5 persone e senza una goccia di carburante. Il veicolo che abbiamo provato era basato su una Nissan Cube, un modello che, alimentato a benzina, viene da pochi mesi commercializzato anche in Europa; la prima auto elettrica Nissan di serie sarà basata su un modello dedicato appartenente al segmento C, non, quindi, frutto di un adattamento di un veicolo con motore endotermico. Avrà 150 chilometri di autonomia garantiti da batterie agli ioni di litio di ultima generazione e capace di ospitare 5 passeggeri con un ampio spazio per i bagagli. Per il momento non è dato sapere altro sulle forme e le dimensioni di questa vettura ma abbiamo sufficienti elementi per scoprirne la tecnologia alla base. L’avvio della produzione su larga scala prenderà avvio nell’autunno 2010 nello stabilimento di Oppama con una capacità produttiva di 50mila veicoli all’anno.
Nissan non è certo nuova in questo settore; la prima auto elettrica fu la Nissan Tama nel 1947; negli anni Novanta, poi, furono presentati altri 3 veicoli elettrici mentre nel 2000 ha visto la luce la Hypermini. Un processo lungo che finalmente ha portato esiti concreti per chiunque voglia un trasporto eco-sostenibile, per chiunque sia capace di raccogliere la sfida di una guida decisamente diversa rispetto a quanto abbiamo imparato con i motori endotermici.
L’impegno di Nissan – grazie anche all’alleanza con Renault – sta consentendo di firmare partnership nel mondo che possano presto garantire una rete di servizi adeguata alla circolazione delle auto elettriche: una tappa fondamentale per creare i presupposti per una mobilità eco-sostenibile.