Nuova Mini le immagini ufficiali della nuova generazione

Prime immagini della nuova Mini. La nuova generazione Mini si presenta senza veli: migliorata l'aerodinamica, la rapidità di risposta e ridotti gli effetti di trasmissione della coppia allo sterzo. Disponibile con nuovi motori e nuove dotazioni di serie

Ecco le prima immagini della nuova Mini. Un simpatico pacco bomba arrivato in redazione qualche giorno fa preannunciava il debutto della nuova generazione Mini ma adesso spuntano nel web le prime foto. C’eravamo già fatti un’idea con le immagini ufficiali che avevamo pubblicato qualche tempo fa e che mostravano la forma ad arco delle luci diurne e la tipica presa d’aria sul cofano della MINI Cooper S, ma ora possiamo vederla senza camuffature. 

La nuova Mini 2014 si basa sulla piattoforma BMW UKL1 e diverse sono le modifiche apportate, tra queste spicca: l’aerodinamica che è stata infatti migliorata, i cerchi in lega sono profilati mentre gli pneumatici hanno una bassa resistenza al rotolamento e carenature nel sottoscocca. E’ stata poi migliorata la rapidità di risposta e ridotti gli effetti di trasmissione della coppia allo sterzo grazie ad un diverso avantreno mentre l’impianto frenante ha pinze e dischi più leggeri.

I motori della nuova Mini sono i nuovi motori turbo a iniezione diretta Euro 6, tra cui un inedito 1.5 a 3 cilindri da 136 CV e 230 Nm e un 4 cilindri 2.0 litri da 192 CV. Al lancio è previsto inoltre un turbodiesel 1.5 litri, sempre a 3 cilindri, con 116 CV e 270 Nm. Sono disponibili sia cambi manuali che automatici, abbinati al sistema start&stop.

Anche a livello tecnologico ci sono importanti novità, tra queste: il sensore nel cambio che adatta i giri motore alle esigenze di cambiata, gli ammortizzatori regolabili elettricamente e due regolazioni elettriche, Sport e Comfort, azionabili da un pulsante sulla plancia.

 

Tra le dotazioni spunta il nuovo Head Up display, un pannello trasparente posizionato sopra al cruscotto e dove vengono proiettate, a colori, diverse informazioni utili alla guida e consultabili dunque senza distogliere lo sguardo dalla strada. E’ poi presente una telecamera frontale che riconosce i pedoni e i segnali stradali che memorizza e confronta, con il navigatore, il limite segnalato dai cartelli, posizionata all’altezza dello specchietto retrovisore centrale.

ARTICOLI CORRELATI