Nuova Mini prezzi a partire da 20.700 euro

Tutte le informazioni sulla nuova generazione di Mini Cooper 2014 che presenta alcune novità nel design e nella carrozzeria rispetto al modello precedente, con prezzo di listino da 20.700 euro

Nuova Mini Cooper 2014
Il fenomeno Mini continua con la presentazione della nuova Mini Cooper che giunge così alla terza generazione del remake, sempre ispirato allo stile unico del modello classico ma con diverse novità per gli esterni a partire dalle dimensioni. La compatta di origine britannica ma prodotta da BMW cresce infatti sia in lunghezza che in larghezza a tutto vantaggio dell’abitabilità interna per i quattro passeggeri previsti. La Mini Cooper 2014 raggiunge così i 382 cm di lunghezza, 173 in larghezza ed un passo maggiorato di 28 mm rispetto alla versione che sostituisce. Aumenta anche lo spazio di carico del bagagliaio che raggiunge così i 211 litri di capacità, ben 51 in più che permettono di alleviare forse l’handicap più limitante di questa auto.

 

Prezzi e motori a listino
Al momento del lancio la gamma proposta parte dalla Mini Cooper, con prezzo di 20.700 euro per la versione base, con prezzi a salire per la versione diesel Cooper D a 21.950 euro e 24.950 per la versione più sportiva Mini Cooper S. Tutte le motorizzazioni iniziali possiedono il Turbo TwinPower a iniezione diretta e sono rispettivamente il nuovo 1.5 a tre cilindri da 136 CV, il quattro cilindri 2.0 da 192 CV e l’innovativo 3 cilindri 1.5 a gasolio da 116 CV. Per tutte Start&Stop di serie e cambio manuale a 6 rapporti, con l’automatico profondamente rivisto come optional.

 

Tre modalità di guida
La nuova generazione permette poi di intervenire direttamente sulla dinamica di guida attraverso la selezione di tre modalità di guida differenti, ovverto Green, Mid e Sport, che modificano la risposta di sterzo e accelerazione oltre ai tempi di cambiata della trasmissione. In particolare la modalità Green permette di sfruttare il Sailing Mode con il scollegamento del motore dal cambio quando la velocità è sostenuta ma i giri del motore sono minimi.

 

Consumi ridotti, maggiore sicurezza attiva e passiva
Numerose sono poi le migliorie che riguardano efficienza, sicurezza e infotainment. Per iniziare la nuova Mini sfrutta una piattaforma completamente nuova e di ultima generazione che ha permesso a tecnici e ingegneri di ridurre il peso vettura nonostante l’incremento delle dimensioni. Un lavoro importante riguarda anche l’aerodinamica, che raggiunge un valore di Cx pari a 0.28 grazie a modifiche quali la carenatura del sottoscocca o l’utilizzo di prese d’aria attive. La sicurezza attiva e passiva può contare sul nuovo Head Up display che permette minori distrazioni durante la guida, il Driving Assist per la regolazione adattiva della velocità, frenata d’emergenza, riconoscimento dei segnali stradali, Parking Assist con videocamera di retromarcia e High Beam Assistant. Di serie vi sono 6 airbag e l’attacco Isofix per i sedili posteriori, oltre ad un nuovo indicatore dello stato dei pneumatici.

 

Connettività estesa
Nuove possibilità anche per l’infotainment, sempre più connesso con la rete. E’ disponibile come optional un grande schermo a colori da 8,8 pollici che va a sostituire lo schermo Tft di serie. Mini Connected si presenta più ricco di funzioni con nuove app e modalità online come l’utilizzo dei social network, le notizie dai feed Rss e altre offerte di intrattenimento. Fra i servizi vi sono la Emergency Call e il Mini Teleservices

ARTICOLI CORRELATI