Nuova Toyota Yaris 2020, la versione Hatchback deriva da Mazda2

La nuova Toyota Yaris 2020 è tecnologica, nuova e aggressiva. Debutta al Salone di New York con un quattro cilindri a benzina da 106CV

La nuova Toyota Yaris 2020 viene svelata al New York Auto Show: il mercato statunitense avrà quindi una nuova versione dell’utilitaria nipponica la quale tuttavia deriva strettamente dalla Mazda2 che, nel mercato d’oltreoceano, non viene nemmeno importata.

Le linee sono nettamente più aggressive della variante precedente: la grande “bocca” del radiatore frontale, unita a gruppi ottici Full LED dalla forma tagliente, mettono sul piatto uno stile d’assalto. Il posteriore, più conservativo, mantiene maggiormente intatti gli stilemi di Yaris.

La Toyota Yaris Hatchback ha una lunghezza di 4,10 metri e un bagagliaio di 450 litri, numeri di tutto rispetto per la categoria grazie ad un vano più ampio di 6 centimetri. Difficile estrapolare altre informazioni tecniche, anche se pare che l’auto sarà integrata con Apple CarPlay e Android Auto attraverso il nuovo display infotainment da 7 pollici.

Sotto il cofano la vettura nasconde un quattro cilindri in linea da 1,5 litri con 106CV di potenza massima accoppiato ad un cambio automatico a variazione continua. Per chi cerca qualcosa in più al momento è possibile salire con le versioni, ma (per il momento) non in termini prestazionali: la più ricca XLE mota sedili in similpelle, clima automatico e tergicristalli con rilevamento della pioggia.

Ancora Toyota non ha rilasciato informazioni su prezzi e disponibilità, informazioni che dovrebbero essere rese note dal 17 aprile prossimo quando l’auto verrà lanciata al Salone di New York. Non è nemmeno certo che il marchio nipponico scelga di portare la nuova Yaris 2020 in Europa così come è stata presentata negli USA.

ARTICOLI CORRELATI