Opel Cayu, la prima concessionaria dentro un centro commerciale

Grazie al progetto Opel Cayu, in un anno sono stati effettuati 534 test drive effettuati e conclusi 127 contratti, per questo l'area adibita al servizio verrà ingrandita

Quante volte vostra moglie o la vostra fidanzata vi ha proposto un giro al centro commerciale per dello shopping e avete dovuto ricorrere a tutta la vostra fantasia per dire di no? Magari eravate sulle pagine di Infomotori con l’intenzione di cercare la vostra nuova auto e avete dovuto lasciare tutto lì e andare via. I lettori della provincia di Brescia, però, un anno fa hanno avuto una bella sorpresa: il Cayu Store di Opel.

Cayu Store: così e come funziona

Esattamente un anno fa, infatti, è stato inaugurato il primo Cayu Store la prima vera e propria concessionaria italiana di auto all’interno di un centro commerciale (l’Elnos Shopping) aperta 7 giorni su 7 e 12 ore al giorno non-stop. Da allora i visitatori possono ammirare un’auto in esposizione, sei consulenti smart e quattro monitor touch per configurare il preventivo. A pochi metri, nel parcheggio esterno è stata adibita una zona test drive con tutta la gamma Opel pronta per essere guardata, toccata e provata.
 
Il progetto nasce dalla collaborazione tra la casa automobilistica tedesca Opel e il Gruppo Barchetti per compiere un passo in avanti nel modo di vendere automobili che non aspetta che i clienti arrivino ma li cerca dove già sono presenti.

Per i visitatori di Elnòs Shopping, Cayu è un’esperienza innovativa di approccio all’acquisto di un’auto: veloce, comodo e poco impegnativo. Da Cayu Store il visitatore trova un team di ragazzi giovani e preparati che in pochi minuti lo guidano nella generazione di un preventivo per una nuova auto grazie al supporto di una piattaforma online che in base al budget definito dall’utente propone diverse soluzioni, con la possibilità di garantire sempre la miglior offerta sul mercato e con la possibilità di restituire la vettura entro 20 giorni dall’acquisto.

Andreas Barchetti, AD dell’omonimo Gruppo, si dice molto soddisfatto dell’iniziatica: 
”Quando abbiamo inaugurato Cayu eravamo consapevoli della sfida che ci aspettava: lanciare un progetto senza pari sul panorama nazionale era un rischio che abbiamo scelto di correre perché sicuri che la risposta dei bresciani sarebbe stata positiva. A distanza di un anno possiamo confermare che Brescia ha saputo cogliere la filosofia smart di Cayu e siamo soddisfatti degli ottimi risultati raggiunti“.

Risultati che sono racchiusi in numeri notevoli: 534 test drive effettuati, 127 contratti conclusi, 7.593 utenti registrati e oltre 2 milioni e 400 mila curiosi che si sono fermati da Cayu. Numeri destinati ad aumentare perché nel prossimo futuro è in progetto l’ampliamento dello spazio della concessionaria: due vetture in esposizione, più spazio per scegliere la propria auto e per ricevere assistenza dal team di consulenti.

ARTICOLI CORRELATI