Opel Insignia Country Tourer prova su strada, prezzi e dotazioni

Test drive per la Opel Insignia Country Tourer 2.0 195 CV, una station wagon in chiave Suv il cui design è stato ulteriormente migliorato, così come i contenuti tecnici. Prezzi di listino a partire da 41.700 euro per la Insignia Country Tourer 195 CV, i cui consumi medi si attestano sui 6 litri per 100 km

La Opel Insignia Coutry Tourer 2.0 è protagonista del nostro test drive, una approfondita prova su strada di oltre 3.000 km nel corso della quale abbiamo potuto entrare meglio a contatto con questa station wagon che strizza l’occhio alle crossover. Come ammesso anche dai responsabili Opel, la Insignia non ha nessuna intenzione di andare ad insidiare il segmento Premium, quello che vede protagoniste indiscusse e leader di vendite Audi, BMW e Mercedes. Con prezzi a listino, per la versione con motore da 2 litri e 195 CV di potenza, che partono da 41.720 euro, la Opel Insignia avrebbe i numeri giusti per farlo, sia per quanto riguarda il design che, soprattutto, per i contenuti tecnici. Indubbiamente interessante la nuova Country Tourer, che si fa notare per le dotazioni particolari, come la protezione sotto il vano motore o la griglia più larga e rifinita, con ampie cromature, ma anche per i 2 centimetri in più nell’altezza da terra rispetto alla Insignia Sport Tourer, cioè la station wagon tradizionale.

La Opel Insignia Country Tourer viene per ora proposta con due motorizzazioni diesel, il 2.0 CDTI da 163 CV e quello da 195 CV (la variante che abbiamo avuto modo di testare). Il primo disponibile sia con cambio automatico, sia con quello manuale, il secondo solo con quello automatico. Non è solo un fatto estetico a caratterizzare la Country Tourer (peraltro dotata di pelle Nappa per gli interni), ma anche quell’utilizzo soft off road che promette, grazie alla trazione integrale Haldex, con il classico principio di funzionamento: ripartire la trazione tra le ruote anteriori e quelle posteriori a secondo delle condizione di aderenza. La vettura è ben guidabile, ottimamente rifinita e capace di assolvere al principale compito per cui è stata progettata: trasportare comodamente 5 passeggeri e una valanga di bagagli.

Immancabile il sistema Infotainement di bordo, con schermo touch da 8 pollici e cruscotto anch’esso caratterizzato da uno schermo di pari dimensioni. Le apps sono scaricabili dal sito My Opel. Volendo c’è anche una versione “Cosmo Business”, che prevede navigatore touchpad, cerchi da 17” o da 18” allo stesso prezzo e gomma di scorta di dimensioni normali. Il tutto a 850 euro in più. E a proposito di euro, il listino della gamma Insignia parte da 27.450 euro, con almeno, secondo Opel Italia, un valore aggiunto di circa 1500 euro, senza dimenticare il design affinato sia nella parte anteriore che in quella posteriore. Tra le versioni più appaganti la OPC, spinta dal V6 di 2.8 litri sovralimentato da 325 CV. Con questa unità la Insignia vola fino a 270 Km/h, ma in Italia rappresenterà si e no l’1% delle vendite per altrettanti, pochi, fortunati, anche se il listino di 42.250 euro non è poi così proibitivo per quanto la vettura è capace di offrire.

Per quanto concerne invece la versione da 195 CV, bisogna dire che la reattività è più che buona, così come il comfort di guida e la risposta dello sterzo, comodo e preciso. Buoni i consumi, che nel tratto extraurbano si attestano, secondo quanto abbiamo potuto provare, sui 6l/100 km (contro i 5,3 dichiarati dalla Casa tedesca). Nei tratti urbani i consumi salgono immancabilmente e si aggirano sui 9l/100 km. L’accelerazione da 0 a 100 km orari avviene invece in 10 secondi netti, secondo quanto dichiarato dalla Casa.

Una vettura ideale sia per la settimana lavorativa dove l’autostrada si mangia che è una favola ed anche in città la sua maneggevolezza si fa apprezzare. arrivati al venerdì inizia la festa con un avettura con un bel bagagliaio dove caricare le vostre passioni o… i passeggini dei vostri figli che viaggeranno sicuri e nel massimo comfort. La Insignia Country Tourer è un’ottima soluzione per chi desidera guidare al top, spendere il giusto e non creare le attenzioni ed invidie italiche di chi viaggia con le altre tedesche premium come Audi, BMW e Mercedes…

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE