USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Pasqua 2021: le regole per gli spostamenti in auto e moto

Muoversi nelle seconde case sarà possibile solo per il nucleo familiare e con un contratto antecedente al 14 gennaio 2021. In auto, mascherina obbligatoria per i non conviventi; sì ai viaggi in moto solo se si abita insieme

Sarà una Pasqua segnata da profonde limitazioni agli spostamenti quella che vivremo tra pochi giorni. Proprio come a Natale, la circolazione delle persone verrà severamente regolamentata in rispetto delle normative anti Covid-19 che in occasione delle festività si fanno sempre più severe. Insomma, quando ci si potrà muovere? Per quale destinazione? Ve lo diciamo di seguito.

Regole e multe per chi si sposta a Pasqua

Nei giorni di Pasqua, da sabato 3 e lunedì 5 aprile, l’intero territorio nazionale abbandonerà la divisone per colori e sarà interamente zona rossa. Questo significa che gli spostamenti saranno severamente sanzionati qualora non rispetto le indicazioni fornite dal Governo. Sarà consentito spostare una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa Regione, tra le 5.00 e le 22.00, fino a un massimo di due persone più un minore fino a 14 anno e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro. Sarà possibile raggiungere le seconde case anche in un’altra Regione o Provincia autonoma di qualunque colore alla conduzione di avere la stipula dell’atto notarile o della data di registrazione di una scrittura privata precedente al 14 gennaio 2021.

Lo spostamento nelle seconde case è dunque consentito a patto che la casa sia di proprietà di un membro del nucleo familiare che si sposta o in affitto a lungo termine, con contratto stipulato prima del 14 gennaio 2021. Inoltre, si può spostare solo il nucleo familiare convivente, senza l’aggiunta di parenti o amici e soprattutto la seconda casa non deve essere abitata da persone non appartenenti al nucleo familiare. Tutto questo deve essere documentato attraverso l’autocertificazione che conosciamo bene. È doveroso sottolineare che le autorità hanno la facoltà di verificare la veridicità delle informazioni fornite ed eventualmente. La falsa dichiarazione costituisce un reato che può essere punita con una sanzione amministrativa che va da 400 a 1000 euro (riducibili se pagati subito come per le multe stradali).

Viaggiando in auto da soli o portato persone conviventi ci si può spostare senza mascherina, ma se a bordo sono presenti amici o parenti questi non possono stare accanto al guidatore, devono indossare la mascherina (come colui che guida) e non possono essere in più di due persone per ogni fila di sedili. In moto o in scooter sarà consentito trasportare un convivente, ma non un conoscente perché non sarebbe possibile mantenere la distanza di sicurezza. Sotto il casco non sarà necessario indossare la mascherina. Le multe vanno da 533 a 1.333 euro, i trasgressori sono avvisati.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE