USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Pirelli equipaggia la McLaren Artura con il Cyber Tyre sensorizzato

Per la prima volta nella storia della Pirelli una supercar viene equipaggiata di serie con pneumatici pieni di sensori in grado di dialogare con l'auto: si tratta della nuovissima McLaren Artura

Il marchio McLaren è già indirizzato verso un futuro a tecnologia ibrida performante e pulita. Come? Grazie alla nuovissima Artura, supercar equipaggiata non solo con una powertrain di tipo plug-in da 671 cavalli e 720 Nm di coppia massima, ma anche con specifici pneumatici prodotti dalla Pirelli con tanto di sensori in grado di raccogliere informazioni fondamentali per la sicurezza del pilota durante la guida.

Si chiamano Pirelli Cyber Tyres e per la prima volta saranno la dotazione di serie di una supercar come la Artura: le loro funzionalità comprendono la rilevazione di alcuni parametri come la temperatura e la pressione di ogni singola gomma, monitorate costantemente in tempo reale durante la guida e rilevate con una precisione a tutti gli effetti assoluta perchè i sensori stessi sono a contatto con lo pneumatico e non con il cerchio.

McLaren Artura 2021

A questo punto i dati rilevati dai Cyber Tyres sono elaborati dal software specifico ideato da Pirelli – integrato nell’elettronica della Artura – per poi essere visibili dal pilota attraverso il digital cockpit oppure lo schermo del sistema infotainment. Alcuni di essi, però, sono utilizzati per calibrare al meglio i “warning alerts“, cioè quei segnali di pericolo derivanti, per esempio, da un’usura eccessiva della gomma oppure da una sua mancanza di pressione rispetto ai valori ottimali.

Insomma, l’utilizzo dei Pirelli Cyber Tyres sulla McLaren Artura permettono di avere una sorta di “ingegnere di pista” sempre al proprio fianco, anche quando si porta questa supercar nel suo ambiente naturale: un circuito da gara. La visualizzazione dei dati sul cruscotto, infatti, permette al pilota di gestire il range di utilizzo di ogni singola gomma, verificando la sua temperatura e quindi tarando lo stile di guida a seconda se gli pneumatici stessi sono troppo freddi o troppo caldi.

McLaren Artura 2021

Con diverse tipologie di prodotti adatti a tutte le esigenze, dalle Pirelli P Zero Corsa per la pista alle P Zero Winter per la stagione invernale, i Cyber Tyres della Casa della P Lunga rappresentano il futuro del settore automotive, dal momento che il monitoraggio continuo dello stato di salute di ogni singolo pneumatico permette di anticipare e prevenire situazioni di guida potenzialmente pericolose, come la perdita di aderenza oppure il temutissimo acquaplaning.

Il passo successivo? Dopo i Cyber Tyres con sensori integrati nel battistrada, Pirelli ha già in mente di sviluppare gomme intelligenti “connesse in rete” con altre vetture e con la superficie dell’asfalto: un anticipo dell’evoluzione dei sistemi attualmente presenti oggi sul mercato in fatto di guida autonoma, che per esempio potranno frenare il veicolo da soli se il manto stradale non assicura il giusto livello di grip e, quindi, il corretto livello di sicurezza per continuare a guidare su strada.

Pirelli Cyber Tyres

TUTTO SU McLaren
Articoli più letti
RUOTE IN RETE