Porsche 918 Spyder Concept

Porsche presenta al Salone di Ginevra 2010 la 918 Spyder Concept, roadster a due posti secchi spinta da un propulsore ibrido plug-in, ovvero simile all'Opel Ampera. Per lei oltre 700 cavalli

Porsche 918 Spyder Concept è la sorpresa della casa di Stoccarda per il Salone di Ginevra 2010. Si tratta di una supercar in configurazione barchetta a due posti secchi, una sorta di erede della Carrera GT, osannata sportiva pura di qualche anno orsono. Si tratta di una ibrida plug in capace di fondere alla perfezione prestazioni stratosferiche con consumi molto bassi, si parla di 3 litri di benzina per cento chilometri. Lo scatto da zero a 100 km/h viene coperto in 3.2 secondi, mentre la velocità di punta supera in 320 km/h. Un quadro… di tutto rispetto, possibile grazie ad un inedito V8 di soli 3.5 litri capace di 500 cavalli montato in posizione centrale, abbinato ad un propulsore elettrico da ben 218 cavalli. A livello estetico troviamo una linea molto pulita ed elegante: il frontale ricorda la Boxster, mentre il posteriore reinterpreta le luci di coda della Porsche 911. Caratteristici gli scarichi laterali e i cerchioni delle ruote traslucidi. La Porsche 918 Spyder potrebbe avere un futuro produttivo in serie limitatissima come fu per la Carrera GT oppure ispirare un nuovo modello della casa tanto dal punto di vista estetico quanto meccanico.

ARTICOLI CORRELATI