USATA
NUOVA
INFOMOTORI CONTEST

Prova nuova Peugeot 2008: il 110CV a benzina per correre in città

Peugeot 2008 è ormai un'icona cittadina: consumi contenuti, spazi di manovra ridotti e sua maestà la guida alta ne hanno fatto un classico. Abbiamo provato la versione Allure, spinta dal 110CV a benzina PureTech. Ecco le nostre impressioni

La Peugeot 2008 ha tutto ciò che serve per essere un crossover di successo. Dimensioni ridotte, guida soprelevata e un carattere forte, dal design alla dotazione. L’abbiamo guidata nella sua versione Allure, equipaggiata da un tre cilindri turbo PureTech da 110CV.

Il grande vantaggio della 2008, almeno secondo la nostra esperienza, è stata una dose di spensieratezza inattesa alla guida. Caratteristica fondamentale per mitigare almeno un po’ lo stress del traffico cittadino.

Giovani Leoni, Vol. 2008

Peugeot 2008 Test Drive

Le linee del posteriore sono inequivocabilmente Peugeot: il design della fanaleria richiamano gli artigli del leone, come per il resto della gamma

Peugeot 2008 si è fatta strada nella proverbiale giungla urbana con uno dei primi Crossover moderni presentati sul mercato. Ad oggi, in città, è un’istituzione. Le linee aggressive dei gruppi ottici, a richiamare la sorella maggiore, si sposano bene con le forme più tondeggianti del posteriore. A colpire positivamente della Peugeot 2008 è che l’auto non soffre della “sindrome del trampoliere” che affligge invece tanti competitor: in parole più comprensibili, non sembra una 208 maldestramente rialzata.

Ha invece una sua identità chiara e d’impatto, che in questa versione Allure risalta in maniera ancora più limpida grazie ad accorgimenti come gli inserti in alluminio, i cerchi in lega da 16″ e piccole chicche come i profili cromati della finestratura. L’auto, insomma, ama farsi vedere da vicino, così da mettere in mostra una cura nei dettagli che parte dalla riuscitissima griglia frontale (introdotta con il restyling) e continua con le barre di carico sul tettuccio.

Agli interni, invece, a fare gli onori di casa troviamo l’I-Cockpit. È la parola di stampo aeronautico scelta da Peugeot per descrivere l’ambiente del guidatore, che sulle auto di Sochaux si distingue al primo sguardo. Merito sicuramente del volante ridotto, ma anche della strumentazione sviluppata in orizzontale, al pari del resto della plancia, caratterizzata da una trama carbon look che contribuisce a dare un tono all’ambiente.

I comandi del clima sono semplici da gestire, ma forse avremmo preferito un paio di ghiere per la regolazione della temperatura, che con i pulsanti risulta più precisa ma meno immediata. Il tunnel centrale è poi caratterizzato da una leva del cambio piuttosto elegante e da una leva del freno di stazionamento caratteristica della produzione francese. Salendo con lo sguardo troviamo un infotainment perfettamente integrato con Apple CarPlay e Android Auto: la mancanza di una vera e propria pulsantiera (troviamo solo una rotella per il volume ed il tasto home) viene sopperita dalla fluidità del touchscreen e dagli ottimi comandi al volante.

Non manca una pulsantiera per la gestione degli ADAS e lo spazio è sufficientemente arioso, almeno per chi siede davanti. Dietro, invece, si sta comodi in due, come impone la categoria che vuole auto agili nel traffico.

Il PureTech 110 e le altre versioni

Peugeot 2008 PureTech

Il 3 cilindri turbo da 1.2 litri di Peugeot è un motore versatile e riuscito, tanto da aggiudicarsi il premio Engine Of The Year.

L’offerta, in termini tecnici e stilistici, è piuttosto ampia. La gamma 2008 offre infatti 3 motori a benzina PureTech (130, 110 e 82 CV) e due motori Diesel BlueHDi (100 e 120CV). In entrambi i casi la variante entry level del propulsore viene offerta con cambio a cinque marce, mentre per le altre versioni è disponibile il 6 rapporti.

Tutti i motori offrono, infine, omologazione Euro 6.2 e sistema Start&Stop. Gli allestimenti della 2008 partono invece dalla Active e passando per Allure (nella prova), Style e GT Line arrivano alla nuova top di gamma Black Matt. La virtù, dicono dai tempi di Giulio Cesare, sta nel mezzo.

Il PureTech 110 è un tre cilindri brillante, elastico e poco assetato: tra le diverse configurazioni è probabilmente la più adeguata ai tratti della Peugeot 2008. Pensate che lo stesso motore viene impiegato con successo sulla più grande (e quindi pesante) Peugeot 3008.

L’auto che vedete nella prova, già piuttosto completa nella dotazione, viene venduta ad un prezzo di listino di poco superiore ai 23.000€ a cui applicare gli sconti EcoBonus di Peugeot che propone, tra l’altro, l’acquisto rateale (nel momento in cui scriviamo) a partire da 149€ al mese.

Per conoscere tutti i prezzi nel dettaglio, vi rimandiamo al listino ufficiale Peugeot 2008.

Peugeot 2008, la prova su strada

La Peugeot 2008 è amichevole. Sdrammatizza la guida in tutte le maniere concesse, alleggerisce i riti (come il tragitto casa/lavoro) e rende piacevole lo stare al volante anche a coloro che spesso ne sono afflitti. Questo è quello per cui è stata progettata ed è questo, alla fine di due intense settimane di test, che ci ha lasciato addosso. Non è una macchina per amanti della bella guida (infondo è un crossover) ma l’impostazione alta, dalla quale deriva anche un’ottima visibilità, restituisce tanta sicurezza a chi siede al posto di comando.

Questo non significa che Peugeot 2008 non sappia cavarsela tra le curve. L’auto riesce invece a rispettare gli standard della marca, che del Gruppo PSA incarna il lato sportivo, con un assetto capace di tenere testa a vetture con un piglio decisamente più corsaiolo. Il turbo non sconvolge l’erogazione, dona invece un pelo di carattere ad una spinta estremamente lineare, quasi elettrica.

Come da manuale per i motori frutto di un attento downsizing, anche questo tre cilindri non ama essere “tirato”, perlomeno se avete a cuore i consumi della vostra auto. Con una guida assennata infatti non è difficile percorrere 15 chilometri con un litro di verde, ma insistendo troppo sul pedale si rischia addirittura di dimezzare la percorrenza. I 350 litri di spazio nel vano bagagli sono sufficienti a portare la spesa, ma anche un passeggino. La 2008 infine si dimostra relativamente tascabile anche nei parcheggi, grazie ad un raggio di sterzata ridotto e dimensioni contenute: lunga 4,15 metri, larga 1,74m e alta 1,56, richiede giusto qualche manovra per prendere accuratamente le misure.

In Conclusione


Peugeot 2008
si conferma essere un crossover facile, indulgente con chi guida e attento a non riservarci brutte sorprese. Il motore non spinge fortissimo, ma si fa apprezzare per dolcezza e linearità. Interni (quasi in tutto) ben rifiniti e una posizione di guida da vero SUV vanno a schierarsi tra i motivi d’acquisto di questa vettura.

info ADV

VOLKSWAGEN GOLF
VOLKSWAGEN GOLF
OFFERTA Scoprila anche nella versione a metano

info ADV

VOLKSWAGEN POLO
VOLKSWAGEN POLO
OFFERTA Tua da 129 € al mese

info ADV

VOLKSWAGEN T-CROSS
VOLKSWAGEN T-CROSS
OFFERTA Tua da 17.900 euro

info ADV

VOLKSWAGEN TIGUAN
VOLKSWAGEN TIGUAN
OFFERTA Tua da 25.900 €

info ADV

VOLKSWAGEN T-ROC
VOLKSWAGEN T-ROC
OFFERTA Tua da 21.900 €

info ADV

VOLKSWAGEN <font style="text-transform: lowercase;">up!</font>
VOLKSWAGEN up!
OFFERTA Tua da 149 € al mese

mobile ADV

VOLKSWAGEN GOLF
VOLKSWAGEN GOLF
OFFERTA Scoprila anche nella versione a metano

mobile ADV

VOLKSWAGEN POLO
VOLKSWAGEN POLO

mobile ADV

VOLKSWAGEN T-CROSS
VOLKSWAGEN T-CROSS

mobile ADV

VOLKSWAGEN TIGUAN
VOLKSWAGEN TIGUAN

mobile ADV

VOLKSWAGEN T-ROC
VOLKSWAGEN T-ROC

mobile ADV

VOLKSWAGEN UP
VOLKSWAGEN UP
ARTICOLI CORRELATI
INFOMOTORI CONTEST
INFOMOTORI CONTEST
TUTTO SU Peugeot 2008
Nuova Opel Corsa

Nuova Opel Corsa

da 139€ mese

Opel Crossland X

Opel Crossland X

da 139€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroen C3 Aircross

da 140€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 169€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 189€ mese

Citroen C3

Citroen C3

da 199€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 229€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Opel Grandland X

Opel Grandland X

da 289€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroen C5 Aircross

da 329€ mese

info ADV