Prova su strada Chevrolet Camaro SS 2016: il V8 da 6,2 litri e 433CV

Abbiamo provato la nuova Chevrolet Camaro SS 2016 sulle strade della Florida. L'auto migliora sensibilmente a partire da un'importante riduzione di peso, che rende il V8 da 6,2 litri e 433CV capace di uno scatto da 0 a 100Km/h in 4,0 secondi. In parole povere, un rappresentante perfetto per lo stile statunitense.

Non è una leggenda, agli americani piacciono le cose in grande, secondo la filosofia del bigger is better. Grandi strade, città e grattacieli sono da sempre accostate ad auto imponenti con motori di grossa cubatura, spesso proibitive nel Bel Paese per consumi ed ingombri. Negli ultimi decenni però, si è assistito ad una progressiva affermazione di auto europee ed asiatiche, più contenute sia per quanto riguarda il prezzo d’acquisto che per quanto concerne i consumi.

Per questo la Chevrolet Camaro SS 2016 che abbiamo provato tra le strade della Florida ci ha dato la certezza di guidare una vera automobile americana. Certo, è stata costruita per esserlo, ma le numerose migliorie dell’ultima evoluzione presentata nel 2016 hanno aggiunto una certa competitività alla sportiva d’oltreoceano.

La differenza la fa soprattutto quello che non si vede, la stessa differenza che passa tra l’acqua e la vodka: i quasi 200Kg in meno rispetto alla versione precedente rendono la nuova Camaro SS più agile e scattante, oltre ad offrire un’ottima manovrabilità in caso abbiate voglia di imprimere sull’asfalto quelle che in America chiamano donuts, le ciambelle.

La Chevrolet Camaro è equipaggiata da un generoso propulsore V8 da 6,2 litri, capace di sviluppare 433CV con una costanza davvero sbalorditiva, anche grazie al cambio automatico ad otto rapporti di cui è dotata la nostra versione. Non serve soffermarsi molto a parlare della linea, le immagini sono piuttosto eloquenti. La carrozzeria protesa in avanti rende la Camaro SS imponente e sicura dei propri mezzi, ma soprattutto -il giallo canarino della verniciatura fa la sua parte- non passa per nulla inosservata.

Gli interni sono sportivi, a cominciare dai sedili e continuando con la plancia, che presenta un infotainment piccolo ma funzionale. Le finiture, specialmente quelle su bocchette dell’aria e volante, sono davvero ben curate. Nel complesso, l’auto abbandona piuttosto spigliatamente l’etichetta di muscle car poco efficacie e si conquista quella di sportiva vera, con i giusti accorgimenti per competere con le europee.

Chevrolet Camaro SS 2016, la prova su strada

Saliamo a bordo di quella che da queste parti chiamano Chevy, apprezzando i sedili piuttosto comodi anche se -a onor del vero- ci si sente un po’ seduti sull’asfalto. Tutto, però, ci passa di mente nel momento in cui giriamo la chiave ed il poderoso V8 tuona prepotente. Il suono che avvolge l’abitacolo è a dir poco emozionante anche al minimo, ma al mondo sono in pochi quelli che del minimo si accontentano, a maggior ragione se hanno acquistato un’auto come questa.

Partiamo, apprezzando la fluidità con cui i 433CV dell’auto vengono erogati dal motore. Purtroppo non possiamo portarla in pista, perché anche se trovassimo un circuito il concessionario che ci ha ceduto l’auto non ne sarebbe così entusiasta. Poco male, anche se i limiti del Codice sono piuttosto severi il tempo che abbiamo a disposizione ci permette di testare l’auto come si deve. Lo sterzo è preciso e rigido quanto basta ad offrire una buona dose di sicurezza al pilota, mentre – a detta del concessionario- la stabilità ha fatto passi da gigante.

Non abbiamo provato il modello precedente, ma la Camaro SS 2016 offre un’aderenza notevole ed un rollio ridotto ai minimi termini. Bene anche il reparto sospensioni, mentre se c’è una cosa che non ci ha convinti del tutto è la risposta dei paddle al volante quando vogliamo cambiare rapporto. Il piccolo ritardo tra una cambiata e l’altra sulle prime può impensierire, ma una volta registrato e digerito non è nulla di grave.

Ma quanto consuma questa bella Camaro? Difficile dirlo, perché il costo del carburante è in dollari e l’unità di misura in galloni, certo è che non stiamo parlando esattamente di un’utilitaria. Vivendo in America però, non è poi così impossibile mantenerla.

In Conclusione

La Camaro ha sempre sofferto un certo complesso di inferiorità rispetto alla più iconica (e potente) Mustang, ma questo periodo è giunto al termine. La macchina è estremamente valida, ma completamente accessoriata come l’abbiamo avuta in prova ha un prezzo di 47.935$, che con il cambio attuale è pari a circa 43.000€. Non esattamente poco, ma le prestazioni si pagano anche dall’altra parte del mondo. Oltretutto, se andassimo a cercare auto dalle prestazioni simili di marchi europei, il conto sarebbe senz’altro più salato.

ARTICOLI CORRELATI