USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Qual è il paese più pericoloso per gli automobilisti?

Secondo lo studio condotto da Nerdwallet l'Italia si colloca al settimo posto tra i dieci paesi in cui guidare può diventare un vero incubo. In testa c'è la Romania, mentre il più virtuoso è la Norvegia

Quando si entra per la prima volta in un Paese completamente nuovo, un automobilista ha bisogno di un certo periodo di adattamento prima di capire quali sono le regole e le abitudini di base che servono per guidare in piena sicurezza: ogni Nazione, tuttavia, è diversa da un’altra e questo significa che anche gli automobilisti che vi guidano regolarmente possono essere più o meno disciplinati e rispettosi delle regole. A questo punto la domanda sorge spontanea: qual è il Paese migliore sotto questo punto di vista, e quale il peggiore e più pericoloso?

La risposta arriva dallo studio di comparazione britannico NerdWallet, che ha appunto confrontato diverse realtà in tutto il mondo basandosi sul numero di morti per incidenti stradali, sui livelli di congestione del traffico cittadino e sui limiti massimi di velocità imposti dalle leggi vigenti di ogni singolo Stato. Nella Top 10 dei migliori Paesi per gli automobilisti il vincitore è la Norvegia, con sole 108 perdite umane in un anno, seguita dal Giappone e dalla Svizzera, mentre nella classifica dei peggiori luoghi dove guidare la Romania conquista il primo posto davanti alla Grecia e alla Bulgaria. Non va meglio per gli Stati Uniti, con ben 36.120 morti negli ultimi dodici mesi, così come all’Italia, al settimo posto e davanti solamente al Lussemburgo, alla Nuova Zelanda e all’Ungheria.

Migliori peggori paesi guida

Nello studio condotto da NerdWallet è interessante notare anche alcuni dati specifici per ogni singola nazione: qual è la più esposta per quanto riguarda il tasso di mortalità? In questo caso sono di nuovo gli USA a spiccare (negativamente) nella Top 10, con ben 110 morti su milione di abitanti davanti a Romania (96), Bulgaria (89,7), Serbia (76,8) e Polonia (76,5). Al contrario, le nazioni più virtuose sono l’Islanda (16,8), la Norvegia (20,3) e la Svezia (21,6), i cui numeri però sono anche rapportati a una minore estensione della popolazione.

L’ultima valutazione effettuata dallo studio di NerdWallet è stata quella relativa alle cause di incidente e di morte sulle strade del Regno Unito: il fattore più comune è quello dell’errore umano, per il quale l’inesperienza degli automobilisti ha contato un totale di 26.445 vittime e 425 morti negli ultimi dodici mesi. Anche l’essere in ritardo rispetto alla propria tabella di marcia ha contribuito in questo senso, perchè induce a una guida imprudente capace di determinare fino a 18.713 vittime e 290 perdite umane. Anche se non presente in questa specifica Top 10, il consumo di alcol ha causato invece 6.278 vittime e 133 morti, mentre la guida aggressiva ha determinato 4000 vittime e 123 morti. Un’attenzione in particolare anche alle situazioni di guida pericolosa a causa delle difficili condizioni dell’asfalto (perchè ghiacciato o bagnato), capaci di produrre fino a 8000 vittime in un solo anno.

Cause morte guida Inghilterra

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE