Renault Captur Long Test Drive

Originale ed inconfondibile, il suv-crossover urbano compatto Renault Captur offre ottimi consumi grazie al motore 1.5 dCi da 90 CV, ma anche una buona abitabilità e spazio del bagagliaio, con un listino prezzi che parte da 15.950 euro

Abbiamo provato su strada il suv urbano compatto Renault Captur, caratterizzato da uno stile assai originale ma al tempo stesso da una grande praticità, oltre che da consumi davvero contenuti che consentono di percorrere anche 15 km con un litro. La versione da noi testata è stata quella con motore 1.5 dCi da 90 CV, un motore che assicura consumi molto limitati (4,2 / 3,4 / 3,6 litri nei cicli urbano / extraurbano / misto) e costi di gestione poco superiori alla sorellina Renault Clio, in maniera tale da rendere questo crossover compatto appetibile ad una larga fetta di potenziali clienti. Renault Captur sfrutta ottimamente gli spazi, così da ospitare molto comodamente quattro persone (è comunque omologata per 5) ed i loro bagagli e/o attrezzature per il lavoro o tempo libero.

Anche in quanto a design e stile, sembra proprio che i designer che hanno curato il look di Renault Captur abbiano svolto un ottimo lavoro, dato che nel corso del nostro long test drive abbiamo notato un enorme interesse e tante teste girate da parte dei passanti. Segno questo che la Captur non passa certo inosservata, specie nelle tinte bicolori (siano esse arancio-bianco come quella della nostra vettura in prova o azzurro-bianco). Renault Captur è lunga 4,12 metri, il che la rende uno dei SUV più compatti attualmente in circolazione, ma non per questo la meno capiente o comoda. Comodità che riscontriamo non solo sulle normali strade cittadine ma anche su terreni più accidentati.

Non solo lo spazio a bordo è più che sufficiente, ma grazie al divano scorrevole si può scegliere di sacrificare un po’ di spazio per le gambe per aumentare quello del bagagliaio, la cui capacità di carico minima è di 377 litri. Questi 377 litri diventano però 455 se si sposta il divano posteriore, mentre abbattendo completamente gli schienali si arriva a 1.235 litri. Tanti sono anche i vani portaoggetti, a tutto vantaggio della praticità. C’è poi il cassetto Easy Life, non un semplice sportellino ma un vero e proprio cassetto che regala tanto spazio aggiuntivo.

Sempre per quanto concerne gli interni, troviamo lo schermo touch da 7 pollici con sistema Smart Nav (di base) o R-Link, integrabile con tante app e funzioni extra. Di serie anche Bluetooth, prese USB e Aux, cruise control, ESC, 6 airbag. Tra i propulsori offerti, sia benzina che diesel, quello che abbiamo provato noi, il 1.5 dCi da 90 cavalli è senza ombra di dubbio il miglior compromesso tra prestazioni, consumi e costi di gestione, dato che non solo non è esoso in termini di carburante ma assicura elasticità e silenziosità. La Captur è a proprio agio sia sui percorsi urbani che su tratti più veloci, ma anche in campagna o su fondi stradali meno agevoli. Anche lo sterzo è calibrato egregiamente e preciso, così come i freni. E’ forse la visibilità invece uno degli aspetti meno positivi, in quanto i montanti danno un leggero fastidio ed oscurano parzialmente la visuale. Posteriormente invece, grazie alla telecamera ed ai sensori di parcheggio, non si hanno problemi di alcun genere.

Se esteticamente convince e dentro si sta a proprio agio, anche dinamicamente Renault Captur si fa apprezzare per lo sterzo preciso ed adeguato ad utilizzo prevalentemente urbano al pari di un cambio con levelaggi corretti e privo di fastdiosi impuntamenti. Freni adeguati, segnalando che il posto guida è molto comfortevole al pari dell’aacustica che consente a 130 orari di parlare senza alzare la voce o ascoltare la musica. Brillante in città, la Captur con il 1500 turbodiesel dCi impressiona per i consumi (la lancetta non scende mai!) pur vantando buone doti di accelerazione e ripresa per il tipo di vettura a cui ci si rivolge per avere più sicurezza che sportività: stiamo infatti parlando di un crossover e non di una Sport Utility Vehicle!
Per la cronaca la Renault Captur 1.5 dCi da noi provata dichiara una velocità massima di 171 km/h, consumi medi di 15 km con un litro ed un prezzo di 17.600 euro.
Renault dopo la Clio ha fatto quindi centro anche con la Renault Captur eletta dai lettori di Infomotori SUV/Crossover più Bello del Web 2013 a conferma che design e filosofia hanno convinto gli appassionati come testimoniano le vendite che posizionano la Renault Captur ai vertici insieme alla Peugeot 2008, Opel Mokka, Chevrolet Trax e le ultime crossover compatte che sono ormai una delle poche nicchie in crescita sul mercato italiano!

ARTICOLI CORRELATI