Riconoscere una buona auto usata: consigli e suggerimenti per l’acquisto

Ecco qualche consiglio per l'acquisto di una vettura usata: cosa controllare, come prevenirsi e quanto si può risparmiare acquistando una macchina di seconda mano

Quando pensiamo all’acquisto di un’auto ognuno ha le sue convinzioni, preferenze e scelte prioritarie. C’è chi si promette di non comprare mai una vettura usata e chi, con la stessa convinzione, non ne prenderà mai una nuova.

Personalmente preferiamo l’usato, magari km zero o con garanzia ufficiale della Casa per una serie di motivi. Il primo che ci viene in mente viene spiegato particolarmente bene in una campagna pubblicitaria, ritenuta sessista ma tremendamente d’impatto. L’immagine ritrae una donna bellissima, giovane e ammic​c​ante al cui lato campeggia la dicitura “Sai di non essere il primo, ma ti importa davvero?”. Certo che no​!​

1) Buoni affari, non regali

Purtroppo, come dice il saggio, neanche il cane muove la coda per niente. Questo significa che non troverete mai l’auto del vostri sogni ad un terzo del prezzo di mercato. Anzi, purtroppo questo tipo di vetture si trovano. Ma a meno che abbiate a che fare con vostro fratello, l’amico di una vita o qualcuno di cui fidarvi ciecamente, con tutte le probabilità si tratta di una truffa. Solitamente sono auto che si riconoscono perché anno d’immatricolazione e chilometraggio sono simili al nuovo mentre il prezzo assomiglia a quello di una vettura sfruttata fino in fondo.

Oltretutto spesso le auto messe in vendita in questo modo hanno una descrizione sgrammaticata e foto poco pertinenti. Ad esempio in un parcheggio, o magari nel piazzale di una concessionaria quando è evidente che a cercare di vendere sia un privato. Probabilmente molti di voi si saranno già imbattuti in questo tipo di annuncio e sembra cosa scontata, ma se queste inserzioni continuano a circolare in rete purtroppo significa che c’è ancora chi ne rimane vittima.

2) Verificate i chilometri, ma anche i tagliandi

Se siete determinanti a portarvi a casa un buon affare datevi una regola: i tagliandi devono sempre essere presenti e certificati, sia che si tratti di un privato che di un venditore. Questo per due motivi.

Se i chilometri sono reali e non contraffatti (si, c’è ancora chi lo fa​ e purtroppo non sono pochi…​) e la vettura è sempre stata controllata come consigliato dal costruttore, probabilmente verserà in buono stato a prescindere dal chilometraggio.

Oltre agli intervalli di tempo è bene controllare, specialmente per vetture premium, che i tagliandi siano stati effettuati presso un rivenditore ufficiale. In questo caso la garanzia rimane intatta e i componenti sostituiti sono di qualità elevata. ​

Per evitare sorprese, specie se state per acquistare una Mercedes o una ​marca premium, merita andare da un Concessionario ufficiale come NewPadovaStar che ha gli strumenti elettronici per verificare vita, morte e miracoli a partire dal reale chilometraggio.

3) Provare per credere

Ricordatevi sempre di provare l’auto prima di acquistarla, potreste essere sorpresi in più di un aspetto. Anche se conoscete già tutto di una vettura è bene prendersi il proprio tempo per salire, saggiare i materiali, la seduta e la dotazione. Poi accendere l’auto e farci un giro per testare cambio, frizione, motore, freni e sospensioni. Dopodiché, se vi trovate a contrattare con un privato, un amico più esperto o il vostro meccanico di fiducia possono fare la differenza (magari anche solo nel prezzo) nella trattativa.

Perché scegliere il concessionario?

Auto usata: guida all'acquisto

4) C’è garanzia e assistenza post vendita

Tra i vantaggi di acquistare la propria auto in concessionario c’è la garanzia sull’auto e l’assistenza post vendita. Nei confronti di un privato non avrete alcuna garanzia e, nel malaugurato caso di un guasto, potrete solamente rimediare di tasca vostra​: la formula “vista e piaciuta” è splendida per chi vende, ma non certo per chi compra.

Un venditore serio invece sa bene quanto l’assistenza sia fondamentale per ogni cliente e cercherà di offrirvi il miglior servizio di manutenzione possibile. Sul motore per legge c’è anche la garanzia di un anno.

Se poi comprate la vostra vettura usata da un concessionario che tratta la marca avrete una garanzia in più​, utilizzando ricambi originali ed avendo meccanici che hanno seguito corsi di formazione su ogni modello della propria marca​.

5) Auto aziendali e a chilometro zero

Valutate sempre, se rientrano nel vostro budget, auto aziendali e chilometro zero. Nel primo caso si tratta di vetture utilizzate da rappresentanti e venditori, spesso con chilometraggi elevati a fronte di un immatricolazione recente​ e tagliandi regolari che ne assicurano comunque un buono stato di conservazione. Le auto aziendali sono spesso curate dall’impresa che le mette a disposizione o, addirittura, dalla casa costruttrice.

Ultimamente infatti le case offrono pacchetti specifici per questo tipo di vetture in modo che l’azienda non debba curarsi della manutenzione ordinaria e straordinaria. Per quanto riguarda le chilometro zero invece si tratta spesso e volentieri di autoimmatricolazione.

Una pratica ormai molto diffusa tra i concessionari indotta dalle Case che chiedono grossi numeri di vendita. In questi casi si tratta di vetture in pronta consegna su cui è possibile ottenere sconti importanti rispetto al nuovo.

Un ultimo consiglio sull’usato da concessionario è quello di cercare nei grandi gruppi​. I migliori venditori hanno infatti accesso alle migliori offerte perché possono permettersi di acquistare più auto in un’unica soluzione. Spesso poi, hanno contatti diretti con la sede centrale dell’azienda.

6) Finanziamenti e possibilità di “dare dentro” la propria auto

Tra le opzioni più interessanti degli ultimi anni c’è la formula di leasing a privati che, a seconda del prezzo, prevede rate per due o tre anni a fronte di un investimento minimo al momento dell’acquisto. Una volta passato il periodo iniziale è possibile restituire l’auto, saldare il “valore futuro garantito” o sostituirla con un’altra. Tramite il concessionario spesso è possibile sottoscrivere questo tipo di formula anche per le auto usate. Da non dimenticarsi poi che un venditore ritirerà volentieri il vostro usato, sia che si tratti di attivare una promozione sul nuovo che di abbassare il prezzo dell’usato scelto.

7) Scegliere l’usato garantito come il First Hand

Mercedes Benz First Hand

Paradossalmente i programmi di usato garantito messi in atto dalle case permettono di avere una garanzia superiore al nuovo. Nel caso di Mercedes First Hand, su alcune vetture selezionate (quindi già in ottime condizioni) vengono effettuati più di 100 controlli di qualità ed un minimo di 12 mesi di garanzia. Per rientrare nel programma First Hand le auto non possono avere più di 160.000Km o 6 anni di utilizzo e viene inclusa l’assistenza stradale 24 ore su 24 in tutta Europa. A fronte di un prezzo leggermente superiore a quello di un usato standard si riescono ad ottenere vantaggi tangibili.

​Vi suggeriamo di guardare qui le offerte più interessanti di NewPadovaStar.​

banner new padova star

ARTICOLI CORRELATI