USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Rimac Nevera: la tempesta elettrica sfreccia a 412 km/h!

Il mondo dell'elettrico dà il benvenuto all'hypercar più potente mai creata: deriva dal progetto Rimac C_Two e ha una powertrain da 1.914 cavalli capace di coprire lo 0-100 in soli 1,97 secondi

Vi ricordate le hypercar elettriche che vi abbiamo presentato in anteprima durante l’inverno? Progetti che, a grandi linee, mettono sul piatto prestazioni da capogiro ben superiori alle attuali supersportive a motore endotermico ma che, purtroppo, non hanno ancora trovato un’applicazione definitiva su un modello di serie. Tra queste però ce n’è una che “ce l’ha fatta”: si tratta della Rimac Nevera, derivata dal concept C_Two presentato per la prima volta al Salone di Ginevra del 2018 e che oggi, finalmente, ha raggiunto il suo pieno sviluppo evolutivo.

Con un nome che richiama il termine utilizzato in Croazia per indicare le tempeste di fulmini improvvise in arrivo dal mare, la nuova Rimac Nevera ha fatto capolino sulla scena internazionale dell’automobilismo con l’ambizione di diventare la hypercar elettrica più potente mai creata fino ad oggi. Il merito? Sicuramente dei quattro motori a zero emissioni che formano la powertrain a trazione integrale e a tecnologia “All-Wheel Torque Vectoring“, che prende il posto dei più semplici traction e stability control gestendo l’aderenza di ciascuna gomma con l’asfalto in base ai parametri delle sette modalità di guida selezionabili dal pilota.

Rimac Nevera hypercar 2021

Ognuna di esse è in grado di fornire una risposta diversa sull’acceleratore, sullo sterzo, sull’impianto frenante e sulle sospensioni: dalla Sport basta un click per passare alla Drift destinata a far andare la vettura in sbandata controllata, così come alla Range (necessaria per massimizzare i rapporti della velocità massima), alla Track (pensata per la guida in pista) e alle due Custom, che invece permettono al pilota di personalizzare secondo i propri gusti quanto offerto dalle quattro unità elettriche a sua disposizione.

Le prestazioni? La nuova Rimac Nevera è in grado di erogare l’allucinante potenza di 1.914 cavalli e l’altrettanto esagerata coppia massima di 2.360 Nm, sufficienti per toccare la top speed di 412 km/h e per staccare il sorprendente tempo di 1.97 secondi nello scatto 0-100, che diventa di appena 9.3 secondi se si allunga la prova fino alla velocità di 300 orari sempre con partenza da fermo. Numeri impressionanti anche per una supercar a motore tradizionale, che vengono abbinati a un pacco batterie ad alta capacità da 120 kWh che non disdegna un’autonomia massima da vettura per le lunghe distanze.

Rimac Nevera hypercar 2021

La scheda tecnica, infatti, parla di una percorrenza di quasi 550 km calcolata nel ciclo di utilizzo WLTP, ripristinabile sia con il caricatore di bordo a corrente alternata da 22 kW che attraverso le colonnine pubbliche ultra-veloci fino a 500 kW – effettivamente non ancora disponibili ma pronte a garantire un 0-80% di energia utilizzabile in soli 20 minuti. Con questi presupposti la Nevera non sfigura assolutamente di fianco a mezzi da “endurance” più raffinati, benchè la sua piattaforma sia un monoscocca in fibra di carbonio con batterie “portanti” a forme di T volute per aumentare la rigidità strutturale della vettura del 37%.

Il peso a pieno carico di questa supercar è di 2.150 kg, ripartiti per il 48% all’avantreno e per il 52% al retrotreno con tanto di telaietti supplementari in carbonio e alluminio indirizzati verso l’assorbimento degli urti durante la guida. Su tale chassis anche l’aerodinamica ha giocato un ruolo determinante per la massima ricerca delle prestazioni: rispetto al prototipo C_Two, infatti, la Nevera ora può godere di un miglioramento del 34% in termini di efficienza aerodinamica, reso possibile da un sistema “attivo” che va a modificare l’altezza da terra e l’incidenza delle appendici presenti sulla carrozzeria (tra cui lo splitter anteriore, i flap sottoscocca e il vistoso alettone posteriore) passando dalla modalità “low drag” a quella “high downforce” a seconda delle situazioni.

Rimac Nevera hypercar 2021

Dalla prima alla seconda, per esempio, la resistenza all’avanzamento dell’aria si riduce del 17,5%, mentre procedendo al contrario l’aderenza con l’asfalto aumenta del 326%. In tutto questo aiuta anche il super-efficiente impianto frenante marchiato Brembo con dischi carbo-ceramici da 390mm su pinze a sei pistoncini, che va a lavorare in sinergia con il sistema di frenata rigenerativa della powertrain il quale, a sua volta, può aumentare il proprio intervento nel caso in cui le temperature raggiungano valori troppo elevati giudicati non ottimali dal computer di bordo.

La dotazione è completata da cerchi in lega forgiati da 20” in combinazione a pneumatici specifici Michelin Pilot Sport 4S per una vettura non solo potentissima… ma anche ultra-tecnologica, come testimoniato dalla presenza dell’intelligenza artificiale nell’applicazione di telemetria per la guida in pista disponibile all’interno dell’infotainment Nvidia Pegasus. L’unione di molteplici sensori, telecamere e radar permettono a quello che può essere definito come un “Driver Coach” di fornire consigli importanti intenzionati a migliorare le performance del pilota in fatto di traiettorie, punti di frenata e input sul volante.

Quest’ultimo è parte integrante di un abitacolo di ultima generazione piuttosto minimale perchè rivolto verso i pochi dettagli essenziali per la guida in circuito: il quadro strumenti è interamente digitalizzato e si abbina ad altri due display TFT che gestiscono rispettivamente le applicazioni a disposizione del passeggero e le funzioni del sistema infotainment, posizionato poco sotto le bocchette d’aerazione del climatizzatore. Attraverso il programma “Bespoke” queste e tante altre caratteristiche, inoltre, potranno essere personalizzate fin nei minimi particolari per rendere ancora più esclusivi i tre allestimenti disponibili al lancio (GT, Signature e Timeless). Ognuno dei 150 esemplari in serie limitata, infine, sarà firmato personalmente dal fondatore del marchio croato, Mate Rimac… a patto di staccare un assegno da almeno due milioni di Euro. L’esclusività, d’altronde, non conosce sconti nel mondo delle quattro ruote!

Rimac Nevera hypercar 2021

TAGS:

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE