USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Ritorno al Futuro discutibile con la DeLorean a tre ruote

La DMC 21, è datata di un motore da 850 cc in grado di erogare una potenza massima di 41 CV e secondo quanto riferito da Ty DeLorean di raggiungere una velocità massima di 161 km/h

Auto e film rappresentano un connubio imprescindibile. Nel corso degli anni, il mondo della televisione e del cinema, ha visto tante vetture diventare non solo delle compagne di viaggio nelle avventure dei vari protagonisti, ma delle figure centrali nelle storie stesse. E se citiamo Ritorno al Futuro non possiamo non pensare subito alla DeLorean utilizzata da Marty McFly (Michael J. Fox) e dal “DocEmmett Brown (Christopher Lloyd) per fare avanti e indietro nel tempo. Oggi, però, non vogliamo parlare del modello originale, ma di una riproduzione insolita (e come diciamo nel titolo, discutibile) a tre ruote.

Ecco la DeLorean di “Ritorno al Futuro” su tre ruote

Questo modello, diciamocelo francamente, non proprio un capolavoro di stile, è frutto della mente Ty DeLorean, un signore inglese che dice di essere il figlio di John DeLorean, fondatore dell’omonima Casa americana. Ty ha preso alcuni esemplari di Reliant Robin a tre ruote e li ha trasformati cercando di renderli quanto più somiglianti possibili al modello diventato famoso al cinema. La vettura, denominata DMC 21, è datata di un motore da 850 cc in grado di erogare una potenza massima di 41 CV e raggiungere una velocità massima di 161 km/h (perfino esagerata visto che la Robin non è mai stata celebre per la sua stabilità). A farci dubitare della bontà del progetto anche il fatto che la carrozzeria non sia in acciaio inossidabile come la DMC-12 originale, ma solo verniciata in argento.

Il punto di contatto tra le due vetture sta nell’apertura delle portiere ad ali di gabbiano e nella griglia anteriore con logo DMC. All’interno c’è una riproduzione del flusso canalizzatore presente nell’auto del film. Se ci fosse qualcuno davvero (e inspiegabilmente) interessato all’acquisto va tenuto conto di un fattore: non il prezzo, di poco superiore ai 23mila euro, ma del fatto che il modello potrebbe essere presto bloccato per la causa legale che vede Ty DeLorean opposto alla DeLorean Motor Company per lo sfruttamento del marchio.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE