Roberto Fico annuncia: “Più fondi per la sicurezza stradale”

Il presidente della Camera dei Roberto Fico è intervenuto durante l'incontro pubblico sulla sicurezza stradale promosso dalle Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada

La questione della sicurezza stradale è sempre caldo e anche l’attuale Governo ha inserito nella propria agenda l’analisi di nuovi provvedimenti per per innalzare gli standard. Ad annunciarlo è stato il presidente della Camera dei Roberto Fico: “Per aumentare la sicurezza stradale servono una maggiore prevenzione, con il coinvolgimento anche del servizio pubblico televisivo, pene più dure e processi più brevi, più fondi e maggiore ricorso alle tecnologie“.

Sicurezza stradale: il Governo è al lavoro

Il presidente della Camera dei Roberto Fico è intervenuto durante l’incontro pubblico sulla sicurezza stradale promosso dalle Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada che si è tenuto nei giorni scorsi a Parete, in provincia di Caserta: “Ci vuole rispetto per le vittime e i familiari, ma ciò lo si raggiunge puntando sulla prevenzione a 360 gradi, cui deve contribuire il servizio pubblico televisivo, ma anche le scuole. Penso inoltre che con le tecnologie attuali si può davvero migliorare la sicurezza stradale. Servono però più fondi per migliorare la situazione della strade. Su questo è necessario dotare gli enti locali, soprattutto i Comuni, di maggiori risorse“.

All’evento era presenti diversi genitori che hanno perso i propri figli a causa di incidenti stradali. Tra questi Elena Ronzullo, mamma di Luigi Ciaramella, il ragazzo 19enne morto a Castel Volturno nel luglio del 2008 dopo che la sua auto, colpita da un altro mezzo che si immetteva in strada si schiantò così contro un palo che non doveva essere lì: “Da 11 anni aspetto giustizia nel processo. Chiedo che le istituzioni intervengano rendendo più veloci questi procedimenti; basta con i patteggiamenti. Ci vuole maggiore attenzione, perché a vedere le vittime della strada sembra davvero di trovarsi di fronte un bollettino di guerra“, ha detto la signora Ronzullo.

ARTICOLI CORRELATI
info ADV
RUOTE IN RETE