Sciopero camion per il trasporto auto, bisarche ferme dal 6 al 10 febbraio

Dopo lo sciopero dei Tir che ha bloccato per 5 giorni il trasporto delle merci, un nuovo stop degli autotrasportatori riguarda ancora una volta gli automobilisti, e in particolare i concessionari

Ripartono i Tir, si fermano i camion bisarche
L’ondata di scioperi che riguarda gli automobilisti italiani non si placa. Dopo lo sciopero dei trasporti e dei mezzi pubblici, che non ha lasciato alternativa all’auto, e il blocco dei tir che ha reso difficoltoso il rifornimento alle pompe di benzina in alcune zone d’Italia, arrivano altri blocchi che colpiscono direttamente il settore auto.

Sciopero benzinai
Nei prossimi giorni, si attendono solo le date, verrà indetto uno Sciopero dei benzinai di 10 giorni. Dal 6 al 10 febbraio 2012 invece a fermarsi saranno le bisarche, ovvero i camion con i grandi rimorchi adibiti al trasporto delle auto, principalmente destinate a concessionari e provenienti dagli stabilimenti, i due soggetti più a rischio durante questo blocco.

L’annuncio dello sciopero arriva proprio nel giorno in cui i Tir riprendono a circolare dopo le proteste dei giorni scorsi, che hanno bloccato alcune autostrade provocando ingorghi e scaffali vuoti nei supermercati a causa del mancato rifornimento di prodotti e materie prime.

Liberalizzazioni, Tir e camion anche il sabato
La protesta è ancora una volta promossa da Trasportunito tramite la rappresentanza nel settore Bisarche Italiane, ed ha come obiettivo le liberalizzazioni previste dal Governo Monti, che non porterebbero secondo i rappresentanti di categoria a una risoluzione dei problemi. Fra le principali riforme al settore c’è la rimozione del divieto di circolazione dei tir nei giorni che precedono o seguono i festivi, con il divieto che potrà venir applicato a giorni differenti per garantire la sicurezza stradale connessa al prevedibile livello di traffico.

 

ARTICOLI CORRELATI