USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Seat Mii by Cosmopolitan fa il suo esordio alla FashFest di Londra

La citycar Seat Mii by Cosmopolitan ha esordito a Londra, nel Regno Unito, in occasione della FashFest tra luci, modelle e personaggi famosi. Questa edizione limitata viene prodotta in 7mila esemplari.

Ha sfilato sulla passerella londinese come un’indossatrice navigata, bella, luccicante e ammiccante. La Seat Mii by Cosmopolitan ha così esordito in società in mezzo a mannequin di successo al FashFest della capitale britannica, in un turbinio di lucidi striscioline di carta  alluminio e lo scrosciare degli applausi di oltre mille invitati al noto evento modaiolo sul Tamigi. Un debutto che ha lasciato a bocca aperta soprattutto le innumerevoli donne presenti alla premier londinese, rimaste in apnea per numerosi attimi all’apparire in passerella di una vettura allestita per loro, con delle colorazioni davvero originali, sorte dalla collaborazione del team di design di Martorell, vicino a Barcellona, capitanato da Alejandro Mesonero, con ben 140 addetti e, curiosità da non poco, da due sorelle gemelle che curano i colori, una degli interni e l’altra dell’esterno.

Dopo infinite prove e studi, con la collaborazione del team creativo globale e dalle lettrici di tutta Europa del magazine Cosmopolitan, sempre attento a tutte le espressioni legate alla moda e al design, il colore prescelto è stato il violetto, con dettagli color champagne sia all’interno sia all’esterno. Oltre al violetto la Mii by Cosmopolitan è disponibile in tinta Bianco Candy, a 3 o 5 porte, con le motorizzazioni del modello base, cioè il 1.000cc a benzina a 3 cilindri da 60 e 75 Cv, oppure a metano da 68 Cv, tutti con cambio manuale a 5 marce, mentre l’automatico è a richiesta.

L’ambiente interno è particolarmente curato, con la plancia dello stesso colore della carrozzeria, i sedili in pelle e alcantara con dettagli a effetto bicolor; pomello marce e volante in pelle e cerchi effetto gioiello; sul portellone e il battitacco il claim “Cosmopolitan loves Mii“. Una tinta, il violetto, un po’ azzardata, ma che piacerà sicuramente alle guidatrici, per le quali la Casa spagnola ha deciso di costruire ben 7.000 unità, di questa seconda edizione speciale della Mii, la piccola ma graziosa citycar della Seat, dopo il successo ottenuto con la prima versione particolare, la Mango (di tutt’altro genere) acquistata al di là di ogni più rosea previsione. Un successo inaspettato per la dirigenza del marchio spagnolo, che sta già lavorando per un’altra sorpresa, legata sempre alla Mii. Alejandro Mesonero ha già messo al lavoro il suo invidiabile team, alla ricerca di qualcosa che possa ancora una volta strabiliare e piacere.

Ma perchè la Mii piace così tanto? “Perchè è il frutto – ci dice il capodesign di Seat – di un notevole lavoro di gruppo di tutto il brand di Martorell. Ognuno per la sua parte ha contribuito a dare il meglio di sè per creare un  prodotto che possa soddisfare gli automobilisti, specialmente donne, sempre più esigenti negli accessori, con il design e i colori che rivestono una delle parti più importanti per la scelta di una vettura. La Mii è il frutto della collaborazione del gruppo Volkswagen, che ha realizzato il telaio uguale per VW up! e  Skoda Citigo.

Insomma una vettura dinamica,stilosa e versatile, con un appeal audace e provocatorio e un’eleganza non legate alle mode, ideale per donne dotate di senso pratico e uno stile di vita dinamico. Apettiamo quindi il prossimo gennaio per vederla apparire in versione definitiva, cioè con gli ultimi accessori installati (saranno delle vere piacevoli sorprese, ci ha detto l’italiana Vincenza Magliocco, product marketing manager di Seat) e il prezzo di vendita, e poterla pure finalmente provare su strada.

TUTTO SU Seat Mii
Articoli più letti
RUOTE IN RETE