Seat Tarraco, test su strada in vista del debutto

Seat Tarraco scende su strada per nuovi test ufficiali. Il SUV full-size della Casa di Martorell vanta tratti muscolosi e una gamma motori che parte dalle versioni 1.0 benzina a tre cilindri per arrivare ai performanti 2.0 litri.

Seat Tarraco si appresta a debuttare in via ufficiale. La presentazione è infatti prevista per il prossimo Salone di Parigi 2018, che si tiene nel mese di ottobre. Il SUV full-size spagnolo è il fratello maggiore della Ateca e della Arona, gli altri due SUV della Casa di Martorell. Tarraco prende “in prestito” parte della tecnologia di Skoda Kodiaq e Volkswagen Tiguan Allspace.

Dalle immagini inviateci dal nostro reporter “spia” e da quelle pubblicate ufficialmente da SEAT, possiamo vedere un’auto grintosa che affronta terreni tutt’altro che docili. Nonostante le camuffature ancora pesanti, riusciamo a distinguere alcuni tratti caratteristici dell’auto, come ad esempio la firma luminosa dei fari inglobati in linee tanto muscolose quanto filanti. Rispetto ad Arona e Ateca il frontale vanta un design differente per quanto riguarda le prese d’aria.

Ampia, anche se al momento non è nota, la gamma motori che sarà disponibile su Seat Tarraco. Le versioni entry level saranno equipaggiate con i motori benzina a 3 cilindri ma si arriverà ai propulsori 2.0 litri. Possibili anche delle versioni elettrificate. Stefan Ilijevic, responsabile sviluppo, innovazione e brevetti di Seat, afferma che “la Terraco al volante offre una sensazione di guida impressionante. E’ molto dinamica e ti fa sentire al sicuro al tempo stesso“. Il brand spagnolo ha poi confermato che il SUV Tarraco vanta un bagagliaio con 760 litri di capacità di carico minima.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE