USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Suzuki, arriva il cambio automatico su tutta la gamma: la nostra prova di nuova Vitara con 6AT

Suzuki offre il cambio automatico su tutta la propria gamma, con soluzioni diverse in base al modello scelto. Si va dal CVT per Ignis e Swift e, passando dal al 6AT per Vitara ed S-Cross, si arriva all’epicicloidale su Swace ed ACross

Per sopravvivere è necessario evolvere. A dirlo non è solo Charles Darwin nella sua teoria sull’evoluzione, ma anche – in questo caso – Suzuki, che ha reagito al difficile momento storico diversificando il proprio prodotto. Controlli sempre più stringenti sulle emissioni infatti hanno decimato l’offerta relativa a vetture compatte con cambio automatico, che nel ciclo di omologazione WLTP aumenta (seppur di poco) i consumi. Avendo una gamma 100% ibrida però, ad Hamamatsu hanno colto l’occasione per offrire prodotti che buona parte dei competitor non possono mettere sul tavolo.

Così Suzuki ha introdotto il cambio automatico su tutta la gamma, diversificato in base ali campo di utilizzo di ciascun modello. D’altronde in Giappone l’automatico viene scelto nel 90% dei casi, al punto che c’è una patente specifica per chi non sostiene l’esame con il manuale.

Al tipico cambio a variazione continua CVT, disponibile su Ignis e Swift e sviluppato per premiare la semplicità di utilizzo, si aggiungono la trasmissione epicicloidale di derivazione Toyota su Swace ed ACross e l’automatico 6AT su nuova Vitara ed S-Cross. Quest’ultima opzione, pensata per massimizzare le prestazioni, incarna la vera novità della gamma.

Suzuki Vitara con 1.4 Boosterjet

Di SUV compatti con powertrain ibrido, trazione 4×4, acquistabili online (dal 2013) e con cambio automatico non ce ne sono molti, anzi. C’è solo Suzuki Vitara, che il cambio automatico lo offre in opzione a 1.500€ come per tutto il resto della gamma. Vitara va così a posizionarsi con un’offerta specifica all’interno di un mercato, quello dei SUV compatti, che è sempre più protagonista.

L’automatico a convertitore di coppia montato su Vitara, per un peso inferiore agli 80 chili, permette anche la guida in modalità sequenziale attraverso il padre al volante, ed è integrata con una particolare gestione sviluppata specificatamente per il fuoristrada che aumenta il freno motore sulle discese più ripide.

Durante la presentazione abbiamo avuto modo di testare nuova Vitara su di un percorso in fuoristrada costruito all’interno del Circuito di Vairano di Vidigulfo, così da mettere alla prova le doti della vettura in off-road. Vitara è solida e agile e, nonostante il terreno umido in seguito ad una giornata di pioggia, l’auto non ha mai perso trazione, mantenendosi reattiva anche nelle salite più impegnative. Il tutto con pneumatici e pressioni di serie, perché in seguito abbiamo guidato Vitara con cambio 6AT anche su strade aperte al traffico. Ne è risultato un SUV poliedrico e sempre piacevole, confortevole nella guida quanto brillante in fase di sorpasso. La guida è facile ed intuitiva, lo sterzo risponde preciso e le sospensioni filtrano bene le asperità dell’asfalto. Se è vero che i Crossover sono sempre più spesso improntati alla guida cittadina, Vitara sembra l’eccezione a confermare la regola: l’auto è sì pronta in città e nelle percorrenze ad ampio respiro, ma davanti ad un percorso fuoristrada sa tirare fuori il DNA Suzuki da sempre improntato a questo genere di vetture.

Interni Suzuki Vitara

A tal proposito segnaliamo che Jimny, amatissimo 4×4 della Casa di Hamamatsu, è tornato in Italia nella sola configurazione autocarro (omologato N1), ed è quindi acquistabile sia da privati che da professionisti con i soli due posti anteriori ed un più ampio vano di carico.

Le promozioni Suzuki

Il cambio automatico Suzuki, come detto, può essere ottenuto in opzione a 1.500€ indipendentemente dal tipo di vettura (e quindi di trasmissione) su cui lo si richiede. Attualmente Suzuki offre un prezzo promozionale per tutte le proprie ibride complete di cambio automatico: Ignis e Swift con CVT vengono, rispettivamente, 17.350€ e 17.690€. Passando a Vitara ed S-Cross invece, i prezzi salgono a 25.650€ e 26.090€ con cambio 6AT. Swace ed ACross, infine, hanno un prezzo di 24.900€ e 46.900€. Quest’ultimo, relativo ad una vettura plug-in hybrid, è compreso di ecobonus statale, mentre tutti su altri prezzi si intendono slegati dal programma ecobonus governativo. Per tutti i dettagli, consultate il nostro listino sempre aggiornato con quotazioni Eurotax. Da segnalare infine la possibilità di estendere gratuitamente la garanzia sul sistema ibrido di ogni vettura fino a 10 anni o 250.000 Km in caso di tagliandi regolarmente eseguiti presso una concessionaria Suzuki.

In Conclusione

Suzuki Ignis 2021

Suzuki è stata tra le case più capaci di fare fronte alla pandemia. Ci è riuscita grazie ad una clientela composta per la stragrande maggioranza da clienti privati e, aiutata da un rapporto qualità-prezzo estremamente competitivo, ha saputo limitare le perdite e guadagnare una più ampia fetta di mercato. Una gamma semplice da interpretare, completissima in termini di dotazione, ha fatto il resto, unendo la guida ecologica dell’ibrido alla trazione integrale. Il cambio automatico, specialmente sulle vetture compatte, è un grosso aiuto nei trasferimenti quotidiani: al prezzo a cui viene proposto diventa quasi irrinunciabile.

TUTTO SU Suzuki
Articoli più letti
RUOTE IN RETE