Suzuki Regina

Una delle novità che Suzuki presenta al Salone di Tokyo è Regina, un concept compatto che raffigura le Suzuki di prossima generazione, caratterizzata da consumi ed emissioni ridotte ed un design vagamente retrò

Suzuki Regina alla 42° edizione del Salone di Tokyo
Il Salone di Tokyo (2 – 11 dicembre 2011) ospita la concept car Suzuki Regina: si chiama infatti così il concept compatto della casa giapponese che prefigura le nuove Suzuki di prossima generazione.
Grazie alla sua particolare ed aerodinamica carrozzeria ed alla leggerezza della sua struttura, vanta consumi molto bassi ed emissioni ridotte, dimostrandosi rispettosa dell’ambiente.

Suzuki del futuro
Il tema sviluppato all’interno dello stand Suzuki è “Piccole Auto per un grande Futuro”, un concetto in linea con la leadership Suzuki nel segmento delle auto compatte.
Oltre basarsi su dimensioni compatte, viste le enormi potenzialità di sviluppo rappresentate da questo comparto nel prossimo futuro, la Suzuki  Regina si concentra su alcuni aspetti ritenuti fondamentali dal mercato quali le nuove tecnologie eco-compatibili, le basse emissioni di Co2 unite a costi di esercizio contenuti, la facilità di utilizzo, prestazioni brillanti e uno stile attraente.
Suzuki Regina è una city car abitabile, versatile e assieme super-leggera: pesa infatti appena 730 Kg,
Regina è la realizzazione pratica del know how Suzuki nella riduzione dei pesi, del coefficiente di resistenza (10% in meno rispetto ai modelli attuali) e dell’efficienza aerodinamica.
Dai risultati ottenuti dal prototipo alimentato a benzina, si rileva un dato di consumo di carburante che supera i 32 km/l (secondo gli standard JC08) e livelli di emissione di CO2 inferiori a 70 g/km (secondo il ciclo New EUDC).

ARTICOLI CORRELATI