Suzuki swift 2010 – Test drive

Totalmente rinnovata la Suzuki Swift, che mantiene però linea e altre caratteristiche vincenti, tra cui un’innegabile piacere di guida. Concorrente di Fiesta e Yaris come prezzo, ma valida alternativa anche ad auto più costose

Suzuki Swift – test drive. Como. Abbiamo avuto modo di provare la nuova Suzuki Swift lungo le strade che costeggiano il lago di Como, purtroppo accompagnati da abbondante pioggia, che però non ha messo in discussione il piacere di guida della best seller di casa Suzuki.

Più lunga di nove centimetri, più larga di mezzo e più alta di uno con un passo allungato di cinque la Swift è di fatto una macchina nuova. Nuovo è il pianale, nuovi i motori in grado di offrire prestazioni, consumi ed emissioni al vertice della categoria, nuovo cambio e grande attenzione al peso complessivo. Quello che invece i progettisti hanno abilmente mantenuto pressoché invariato è la linea, sempre molto personale e sportiva e che ha sicuramente contribuito al successo della versione precedente. La gamma prevede due versioni a tre e cinque porte e due motori, un 1200 benzina e un 1300 diesel, il primo disponibile anche con cambio automatico o con trazione 4×4. Gli allestimenti sono due, L e GL, a cui si possono aggiungere due pacchetti di optional, lo Style pack e il Top pack. Come da tradizione Suzuki l’entry level della Swift offre una dotazione di ottimo livello, comprendente condizionatore, sei airbag, Esp + Tcs (disinseribile) e Abs con Ebd; la versione GL con Top Pack offre un allestimento da berlina di classe superiore, anche se non viene offerto in nessun caso il navigatore integrato.

Anche gli interni sono stati oggetto di restiling e si presentano molto lineari ed ergonomici. Tutto è dove ci si aspetta di trovarlo e bastano veramente pochi minuti per trovarsi pienamente a proprio agio; l’unico comando scomodo è quello che agisce sul display del computer di bordo. Per il resto l’abitabilità e l’ergonomia complessiva sono ottime, così come più che sufficienti sono i cassetti porta oggetti. Molto ampia infine anche la gamma di colori, mentre i prezzi di listino vanno dai 11.690 della L 3 porte a benzina ai 16.590 del diesel 5 porte GL Top. Molto interessante, come rapporto qualità prezzo, la versione GL 5 porte: 13.490 per la versione a benzina e 14.990 il 1.3 diesel. La Swift a benzina può essere dotata di cambio automatico (dal costo di 1.000 euro) mentre da novembre sarà disponibile la versione a quattro ruote motrici.

ARTICOLI CORRELATI