USATA
cerca auto nuove
NUOVA
SPECIALE

Tesla: nel 1° trimestre 2020 354 milioni di “crediti verdi”

Secondo quanto riportato direttamente dalla factory di Palo Alto, Tesla ha aumentato del 64% la vendita dei "green credits" rispetto al 2019, per un totale di 354 milioni di dollari di proventi

Nonostante l’emergenza Coronavirus, il successo di Elon Musk sta continuando senza sosta: secondo quanto riportato dall’azienda con base a Palo Alto, in California, durante il primo trimestre del 2020 Tesla è riuscita ad incassare ben 354 milioni di dollari grazie alla vendite dei “crediti verdi”, vale a dire quei bonus acquistabili dai costruttori automobilistici che hanno bisogno di abbassare la media delle emissioni di anidride carbonica dei propri modelli venduti.

Azioni Tesla 2020 crediti verdi

Rispetto allo stesso periodo del 2019, la crescita è stata pari al 64% in più, un valore che aumenta fino al 166% se prendiamo in considerazione l’ultimo trimestre dello scorso anno. Un successo strepitoso, quindi, che porta l’incasso totale a partire dal 2010 di ben 2 miliardi di dollari, ricavati esclusivamente dalla vendita di questi crediti ecologici che, ormai, sono utilizzati da diversi “clienti” in tutto il mondo, tra i quali il gruppo Fiat Chrysler e la General Motors.

A conti fatti la somma accumulata dalla vendita dei “green credits” ha permesso a Tesla di ottenere un ricavo netto del 36%, con un utile di ben 16 milioni di dollari. Numeri di capogiro, che però sono stati immediatamente influenzati da un “cinguettio” di troppo proveniente proprio da Elon Musk: “Il prezzo delle azioni Tesla è troppo alto secondo me“, una frase che ha destabilizzato immediatamente la situazione a Wall Street, dove le azioni del marchio americano hanno perso il 10% del loro valore, pari a circa 14 miliardi di dollari di capitalizzazione bruciati! Forse era meglio che l’imprenditore sudafricano avesse tenuto per sè questo commento…

Azioni Tesla 2020 crediti verdi

SPECIALE
SPECIALE
TUTTO SU Tesla
Articoli più letti
RUOTE IN RETE