NUOVA
USATA

Tesla: nel software 10.0 ci sono Netflix, YouTube, Cuphead e il Karaoke

Tesla lancia l’aggiornamento software più consistente della propria storia, con cui sarà possibile vedere Netflix, YouTube, giocare a Cuphead e il Karaoke. Oltre alla nuova Joe Mode

Tra le peculiarità di Tesla c’è, da qualche anno, il costante aggiornamento software attraverso la rete internet. Le auto sono quindi connesse e, oltre ad inviare dati al sistema centrale, ricevono migliorie più o meno significative direttamente attraverso il Wi-Fi. L’aggiornamento 10.0, in Italia dai primi di ottobre, porta con sé cambiamenti tecnici e novità legate all’intrattenimento. Ecco una lista di tutte le nuove opzioni disponibili su tutto l’ecosistema Tesla.

Cuphead – Tesla Edition

Cuphead è uno dei capolavori videoludici del mondo indie, presentato da qualche anno su PC e recentemente approdato su Switch. Si tratta di un platform con suggestive grafiche anni Trenta estremamente riuscite e arriva sugli infotainment Tesla per alleviare l’attesa ai Supercharger. Il gioco è particolarmente difficile per il genere d’appartenenza, ma può essere completato in circa 45 minuti: una run perfetta per ingannare il tempo al Supercharger. Il videogame si aggiunge alla raccolta di giochi Tesla Arcade.

Smart Summon

Il servizio di chaffeuer di Tesla, che permette di “chiamare” la macchina da una distanza di 60 metri. Vi basterà avere la localizzazione attivata sullo smartphone affinché la vostra auto vi raggiunga da sola. La funzione è comunque pensata esclusivamente per parcheggi privati e Tesla si raccomanda di tenere sempre d’occhio la vettura durante “l’evocazione”.

Tesla Theater e Spotify Premium

Fondamentalmente, un contenitore multimediale da cui vedere film, serie TV e video, tra cui diversi ‘Tesla Tutorials’ per imparare funzioni più o meno nascoste presenti sulle elettriche di Elon Musk. Sbarca così Netflix su Tesla, altra maniera piacevole di passare il tempo al Supercharger e, fondamentalmente, il motivo per cui lo schermo di Model 3 è in formato 16:9. Per alcuni possessori Tesla Spotify era già incluso, ora lo è per tutti. E, soprattutto, potete entrare con il vostro account. Serve però l’abbonamento a Premium, ad un prezzo standard di 9,90€ al mese.

Caraoke

Ancora una volta Elon Musk e soci danno prova di un certo humor. La nuova funzione di karaoke battezzata Caraoke promette di aumentare il livello di coinvolgimento nelle vostre performances a squarciagola tra un tragitto e l’altro. Tenete solo a mente che l’auto è silenziosa, sarà più facile farvi sentire dai pedoni.

Novità per le telecamere

Tra i miglioramenti apportati agli hardware c’è un nuovo modo di gestire le telecamere (cinque in tutto) ed avere così una visione specifica attraverso il display, che riesce ad individuare un maggior numero di oggetti. I miglioramenti hanno anche coinvolto la telecamera posteriore, la quale permetterà (come le altre) di registrare video durante la guida. Allo stesso modo la modalità sentinella è stata migliorata, in quanto salverà le registrazioni in un disco esterno (che dovrete collegare all’auto) e, una volta esaurito lo spazio, andrà a scrivere su 5GB di memoria dedicati.

Feeling Lucky or Hungry?

Se non sapete che fare, dove andare o cosa mangiare, l’update al servizio di navigazione permette anche di raggiungere punti d’interesse o ristoranti. L’aggiornamento della cartografia rende poi la navigazione più precisa.

Nuove funzioni nell’app Tesla per Android e iOS

Il controllo da remoto con lo smartphone è stato migliorato attraverso nuove funzioni. Ora è possibile vedere lo stato di avanzamento dei download della vostra auto (se non avete il Wi-Fi in garage può essere utile…), così come condividere contenuti multimediali dal telefono al Tesla Theater per visualizzarli direttamente sulla Tesla. C’è anche una funzione per aprire o chiudere la porta del garage, ma è necessario aver attivato la funzione HomeLink, mentre in previsione dell’inverno è stata aggiunta anche la funzione ‘Max Defrost’ per sciogliere il ghiaccio su parabrezza e finestrini laterali. Proprio questi ultimi possono essere comandati attraverso lo smartphone anche su Tesla Model 3 e Model X.

Joe Mode

Chiudiamo in bellezza con la Joe Mode, testualmente “Un’idea di Joe. L’ha scritta su Internet.” e permette di abbassare il volume degli avvisi per i passeggeri seduti dietro (utile se avete bambini o fate lo chaffeur) ma mantenere tutte le segnalazioni acustiche per chi siede davanti.

ARTICOLI CORRELATI