Toyota C-HR EV 2020: il SUV Coupé presto anche elettrico

Toyota C-HR EV sarà presto realtà nel nostro paese: il marchio nipponico ha firmato un accordo con la cinese BYD per la fornitura delle batterie necessarie ad entrare in maniera aggressiva nel mondo delle elettrche pure

La Toyota C-HR elettrica si riconosce immediatamente per la sua mancanza di una griglia frontale, necessaria al raffreddamento dei motori termici ma del tutto superflua quando si tratta di auto a zero emissioni. A ben vedere, poi, il badge EV scaccia ogni dubbio. Nonostante Toyota in passato abbia più volte espresso grandi perplessità nei confronti della trazione elettrica -ma non in quella ibrida, dove è leader del mercato- sembra che il colosso di Tokyo abbia decisamente cambiato rotta.

La compagnia ha infatti recentemente firmato un accordo di collaborazione con la cinese BYD per un’ingente fornitura di batterie elettriche per prepararsi al lancio di C-HR elettrico nella prima metà del 2020, per lo meno in Cina. L’enorme successo di Toyota C-HR ha persuaso gli uomini del marketing a fare di questo SUV Coupé -in versione elettrica- una vera e propria bandiera sulla mobilità futura secondo la Casa. D’altronde quale auto, meglio di Toyota C-HR, potrebbe raccontare che il futuro è già oggi? Linee d’avanguardia ed un design degli interni che sembra uscito fuori direttamente dal concept la rendono il candidato ideale per questo compito.

In Italia Toyota C-HR è venduta a benzina, con l’1.2 litri da 116CV o con l’1.8 litri ibrido, fornito di 98CV e cambio elettronico e-cvt. Nel primo caso è possibile anche richiedere la trazione integrale. L’elettrificazione totale della vettura potrebbe anche permettere a Toyota (nel caso venissero utilizzati due motori, uno per asse) di proporre un 4×4 silenzioso ed ecologico.

I prezzi di Toyota C-HR elettrica, che dovrebbe essere presentata in Europa ad uno dei principali saloni dell’auto, potrebbero aggirarsi attorno ai 45.000€. Poco popolari in senso assoluto ma fortemente competitivi nel segmento d’appartenenza, ovvero quello dei Crossover a zero emissioni.

ARTICOLI CORRELATI