Toyota e il programma FEE per la tutela ambientale

Venerdì 9 gennaio a Roma, si è svolta la premiazione delle 3 eco-scuole che hanno partecipato al progetto “Ambiente e Innovazione” promosso dalla FEE in collaborazione con Toyota.

Per cercare di investire in un futuro più verde, si sta già da anni lavorando sui giovani e giovanissimi, sensibilizzandoli e informandoli sulle tematiche ambientali a 360°: da come si possano evitare sprechi di corrente, a capire perché sia importante la scelta di auto a basso fattore impattante sull’ambiente. Toyota, che supporterà la realizzazione di questi 3 progetti, ha anche contribuito allo sviluppo di un cd informativo consegnato alle scuole che appunto, elettrodomestico per elettrodomestico, illustra come utilizzare correttamente e in modo pulito gli strumenti che solitamente abbiamo a disposizione nelle case, e non solo. Infatti la grande industria giapponese si è anche schierata in prima linea nella lotta all’inquinamento, non solo sviluppando l’ormai nota vettura ibrida, ma anche ridefinendo molti parametri della produzione industriale, di modo che anche il processo costruttivo non vada, o vada a incidere molto meno, sull’ambiente. Inoltre Toyota, che sembra aver preso veramente a cuore la questione, ha anche piantato, ad oggi, 900.000 alberi e l’opera è ancora in fieri, senza contare l’istituzione dell’eco-tagliando, più costoso del tagliando standard, ma più approfondito e mirato alla questione ambientale. Le 3 scuole vincitrici, l’Istituto Comprensivo di Lerici, Liguria; l’IPIA di Trebisacce Calabria e il 44° circolo didattico di Fiumicino, Lazio, realizzeranno presto i loro progetti, nell’ordine: un piano di comunicazione ambientale destinato alle scuole, una valigia energetica contenente le attrezzature per monitorare consumi e sprechi energetici nelle scuole e un software che elabori i dati sui consumi energetici all’interno dell’istituto scolastico.

ARTICOLI CORRELATI