USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Tutte le auto in arrivo in concessionaria nel 2016

Il 2016 si preannuncia come un anno ricco di novità auto, con quasi 100 modelli nuovi tra cui occorre citare la Fiat 124 Spider, l'Alfa Giulia, la nuova Opel Astra, la Bugatti Chiron, la nuova DS3, la Mercedes Classe C Coupèed il SUV Skoda. Di seguito tutte le altre novità 2016.

Il mercato dell’auto continua a macinare numeri positivi. Secondo il Centro Studi Promotor, nel 2016 in Italia arriveremo a 1.747.000 immatricolazioni: un livello ancora lontano dai fasti di dieci anni fa, ma incoraggiante ed in linea con gli Anni ’90, quando si diceva che l’Italia avrebbe al massimo puntato a 1,8 milioni di veicoli.

Il 2016 sarà un anno ricco di novità, destinate a dare ulteriore impulso alle vendite, anche se difficilmente vedremo in questi mesi comparire all’orizzonte macchine “decisive” per un marchio (come sono state Panda, Punto, Golf, Fiesta, ecc.). Tra tre settimane aprirà i battenti il Salone di Ginevra, forse la vetrina più autorevole dell’auto, perché si svolge in terra neutrale, in Svizzera, dove non esistono fabbriche d’automobile e, quindi, nessun costruttore può dirsi “favorito”. Le anteprime saranno decine, ma è normale che le auto presentate ai saloni arrivino sul mercato molti mesi dopo, a volte addirittura l’anno dopo.

Vediamo perciò di tentare una panoramica delle vetture che vedremo effettivamente approdare in concessionaria durante il 2016: una panoramica giocoforza incompleta, basata anche su indiscrezioni, ma che cercheremo di raggruppare per nazioni. Cominciamo dalle italiane: Fiat punta sulle versioni 5 porte e Station wagon della Tipo, già presentata come berlina ad un prezzo assai competitivo e con motori 1.4 a benzina da 95 Cv e 1.6 turbodiesel Multijet II da 120. Sempre da Torino è attesa la 124 Spider, sorellina italian glamour della Mazda Mx5, attesa anche in versione Abarth. Restyling in vista anche per il Qubo. A fine anno dovrebbe vedersi anche un monovolume Lancia Voyager ristilizzato, mentre grande è l’attesa della Giulia “normale” (ad ottobre) sinora vista solo in versione muscolosa ed estrogenata Quadrifoglio. Per il Crossover e la Giulietta del Biscione bisognerà attendere il 2017 ed il 2018. A metà anno dovrebbe anche arrivare il lussuoso Suv Maserati Levante. Anche la Jeep è ormai “italiana”: nel 2016 vedremo la nuova Compass. Sempre sugli scudi la Ferrari, che quest’anno inizierà a vendere la 488 Spider e la FF. Lamborghini (“italiana” di Audi) punterà invece sulla strepitosa Huracan Spider.

I cugini francesi non stanno certo a guardare: arriva la quarta generazione della Renault Megane. Si rinnova completamente e diventa più grande. Sette le motorizzazioni: a benzina 1.2 TCe da 100 e 130 Cv e TCe da 205. I Diesel, invece, sono: 1.5 dCi da 90 e 110 Cv e il 1.6 dCi da 130 e 165. In arrivo anche la wagon della Talisman (che ha rimpiazzato la Laguna) e, a fine anno, la nuova Megane Scenic. La parente Dacia ristilizza la fortunata Dacia. Peugeot proporrà il multispazio Traveller Combi e, a fine anno, la nuova 3008, che sarà sempre più crossover. La sorella Citroen offrirà lo Spacetourer Combi (quasi gemello del Traveller) e la nuova versione del Suv C4 Aircross. Il brand di lusso DS, invece, ha appena giocato la carta della DS3 ristilizzata, presentata pochi giorni orsono sotto la piramide del Louvre.
Sempre francese, ma sotto il cappello Volkswagen, è la Bugatti, di cui è attesa la Chiron, erede della Veyron: motore W12 di 8 litri, con 1500 Cv e 1500 Nm di coppia. Listino? Lasciate perdere.

Le panzer divisionen tedesche giocano sempre pesante. Opel punta sulla nuova Astra (finalista al Car of the Year 2016) ed amplia l’offerta con la versione wagon, la Sports Tourer con gli stessi motori della berlina: tre benzina, 1.4 da 100 e 150 Cv e 1.0 da 105 e tre 1.6 Diesel da 95, 110 e 136 Cv. In vista anche il restyling della monovolume Meriva (che dovrebbe perdere le porte “ad armadio”), del Suv compatto Mokka e, a fine anno, della Antara (il Suv più anziano). Volkswagen conta sulla Passat GTE, l’ibrida da 218 Cv che consuma solo 1.6l/100 km e, soprattutto, sulla nuova Tiguan, con look più sportivo e nuovi motori: quattro a benzina da 125, 150, 180 e 220 Cv e quattro turbodiesel da 115, 150, 190 e 240 Cv. Poi vedremo anche la ibrida plug-in GTE: 1.4 turbo benzina abbinato ad un’unità elettrica con 218 Cv totali. Spagnola e ceca, Seat e Skoda, sono in realtà costole del Gruppo Vw, con cui condividono pianali, motori e trasmissioni: ed ecco quindi a metà anno l’arrivo dell’atteso crossover Seat, mentre di fatto nuova è anche la gamma Leon. A fine anno, invece, il debutto del Suv Skoda (Kodiac?) a sette posti. Ricco anche il carnet di Audi con la A7 e-tron, ibrida plug in con una potenza totale di 373 Cv e 700 Nm di coppia; in estate arriverà l’attesissima Q1, ovvero il suvvettino di lusso sula base della A1, mentre a fine anno vedremo le nuove A5 e Q5. Per chi non ha problemi economici, Porsche sciorina un menù raffinato, fatto di 911 Turbo, 718 Booster e 718 Cayman.

Mercedes ha un carnet ricchissimo che comprende la Classe C Coupé (ne abbiamo parlato la scorsa settimana), la C Cabrio, la GLE, la GLC Coupé e, a fine anno, l’attesa nuova Classe E. In arrivo Cabrio ed elettrica anche per la Smart Fortwo. Ma anche Bmw non sta a guardare e, proseguendo sulla strada della storica rivalità, farà debuttare proprio a fine anno la nuova Serie 5 quattro porte. In arrivo anche la 225xe Active Tourer, monovolume ibrida 4×4. La Ford è americana, ma opera in Germania: in arrivo il pick up Ranger ristilizzato, il nuovo Suv medio grande Edge: un solo turbodiesel 2.0 con 180 o 210 Cv, anche con cambio a doppia frizione, Previsti anche il nuovo monovolume B Max, il restyling della Kuga e, a fine anno, la nuova Ka.
Tra le “britanniche” spiccano il Suv Jaguar F-Pace e la F-Type SVR, mentre per Land Rover arriva l’attesissima Evoque Cabrio (Convertible). A fine anno il nuovo Discovery. Da Mc Laren la 570S e la 675 LT. Al Nord Europa brilla la stella della nuova Volvo S90, erede della S80, basata sulla piattaforma del Suv di lusso XC90. Si rivede anche per fortuna il glorioso marchio Saab con la 9-3.

Dall’Oriente con furore: per le giapponesi, sfreccia la nuova Honda Nsx, bellissima. La Infiniti affianca la QX30, 4×4 rialzata, alla Q30, sorellina della Mercedes Gla; a fine anno la Q60. Lexus porta Rx e Rc, Suv e sportiva (grintosissima), ibride di lusso; Mazda punta su Cx-6 (a fine anno), Mitsubishi sul nuovo Crossover, Nissan su pick up Navara, Suv Murano e, a fine anno, su nuova Micra; a fine anno anche la nuova Impreza Subaru e le Suzuki Baleno ed Ignis. Infine, Toyota, con il restyling del Rav4, la nuova Prius (l’ibrida per antonomasia), il Combi Proace e la Auris Cross (nome non ufficiale). Coreane all’assalto con Kia: Suv Sportage, berlina Optima, anche Wagon e Niro Hybrid a fine anno; la sorella Hyundai punta sul Santa Fe restyling Fe e sulle Ioniq, ibride e plug in. Da Ssangyong la Long della Tivoli ed il nuovo Rexton. Dalla Cina la Qoros dovrebbe “partire” con la Berlina 4 porte e, a fine anno, la Wagon. E gli americani? Attesi il Suv “solo elettrico” Tesla Model X e la Cadillac CTS-V, con motore V8 di 6.2 litri e 640 Cv (100mila euro ed un benzinaio per amico…).

Articoli più letti
RUOTE IN RETE