USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Una Ferrari F50 argento per le strade di Londra

La F50 nacque da una idea di Piero Ferrari che da tempo intendeva realizzare una sorta di "Formula 1 stradale". La vettura è stata prodotta in appena 349 esemplari tra il 1995 ed il 1997. Sotto il cofano c'è il mitico V12 da 520 CV di potenza, derivato direttamente dalla Ferrari 640 guidata da Nigel Mansel nel 1989

Se siete stati a Londra in questi giorni, probabilmente, sarete stati attirati da una vettura particolare, non perché avesse la guida a sinistra, ma perché si tratta di una splendida Ferrari F50 argento Nurburgring.

Una Ferrari F50 incanta Londra

Per le caotiche strade di Londra, in questi giorni, è stato possibile udire un suono decisamente piacevole per gli amanti delle quattro ruote. Stiamo parlando del motore 12 cilindri che equipaggia la Ferrari F50. Gli abitanti della City hanno potuto rifarsi anche gli occhi, oltre che le orecchie, perché l’esemplare in colorazione (ripreso dallo YouTuber TheTFJJ) è di un bellissimo argento Nurburgring.

La Ferrari F50 è stata creata per festeggiare il 50esimo anniversario della Casa di Maranello ed è davvero raro vederne in circolazione qualcuna, visto che ne sono stati prodotti solamente 349 esemplari tra il 1995 ed il 1997. La F50 nacque da una idea di Piero Ferrari che da tempo intendeva realizzare una sorta di “Formula 1 stradale”. Sotto il cofano lavora il motore a 12 cilindri a V stretto derivato dal propulsore che equipaggiava la Ferrari 640 F1 di Nigel Mansell nella stagione 1989. In questa configurazione con cilindrata maggiorata a 4,7 litri, il propulsore era già stato installato l’anno prima sulla Ferrari 333SP per il campionato IMSA.

Per la prima volta in una Ferrari stradale, il telaio fu totalmente realizzato in materiali compositi di carbonio (come in F1) e vincolato al gruppo motore-cambio tramite un telaio ausiliario, allo scopo di ottenere un’elevatissima rigidità strutturale pur mantenendo un peso molto contenuto di 102 kg della cellula fondamentale. La carrozzeria, di linea particolarmente accattivante sia in versione spider che con il tetto montato, è stata realizzata dalla Pininfarina ad opera di Pietro Camardella ed ha richiesto oltre 2.000 ore di lavoro in galleria del vento per riuscire a raggiungere i previsti valori di deportanza sugli assali alle alte velocità. L’impianto frenante, appositamente progettato dalla Brembo è volutamente sprovvisto di ABS.

TUTTO SU Ferrari
Articoli più letti
RUOTE IN RETE