Vigile multa ragazza per “eccesso di bellezza” e rischia il posto

Un livello di demenzialità sconosciuto anche ai migliori Scuola di Polizia e Leslie Nielsen: un vigile ha multato una ragazza per "eccesso di bellezza", scrivendo "Ti Amo" nel verbale, ora giustamente rischia il posto

Un vigile in servizio ha deciso di multare una ragazza ferma al semaforo per “eccesso di bellezza”, richiamando l’articolo 214 del CdS che vieta comportamenti che possano in qualche modo distrarre gli altri utenti della strada. Ma a quanto ammonta una multa per eccesso di bellezza? alla malcapitata nulla, ovviamente, al vigile potrebbe costare il posto di lavoro. Per quanto fosse scherzoso infatti, il verbale è un perfetto esempio di abuso d’ufficio.

Se vi state chiedendo come l’abbia presa la ragazza al volante pensate al fatto che la notizia ha fatto il giro del mondo -con tanto di foto del verbale- e che difficilmente il vigile avrà la fortuna di portarla in centrale “per ulteriori controlli”.  Una storia simile potrebbe far gola agli sceneggiatori di Una Pallottola Spuntata. I cittadini di Paysandu, in Uruguay, hanno pareri discordanti, ma la maggior parte è schierata dalla parte del vigile.

Davvero viviamo in una società così amara? – commenta qualcuno -Questo è un pensiero carino, tenero e allegro. È diventata una cattiva abitudine criticare assolutamente tutto, tutto. Vivi e lascia vivere …” o ancora “La maggior parte dei commenti negativi provengono da uomini, uomini che sicuramente non apprezzano abbastanza le donne e sono infastiditi dal fatto che questo ragazzo invece lo faccia. E per quanto riguarda le donne penso solo all’invidia, non c’è altra parola migliore. Iniziamo a rallegrarci un po ‘di più di ciò che è diverso e vedrete che la vita è più bella piuttosto che vivere amari e lamentarsi di tutto! Applausi per il poliziotto, che anche in grado di farlo solo per avere un sorriso con tutte le tragedie che ci colpiscono in questi giorni.”

In Italia, una notizia del genere, è mancanza di rispetto e abuso d’ufficio e -a nostro avviso- è giusto che sia così. Nel paese del Realismo Magico, invece, sa essere una bella storia.

ARTICOLI CORRELATI