Volkswagen Golf Sportsvan Concept

Presentata a Francoforte 2013, Volkswagen Golf Sportsvan Concept è basata sulla piattaforma Mqb della Golf 7 con motori benzina TSI da 86, 110, 125 e 150 CV e diesel TDI da 110 e 150 CV

Volkswagen Golf Sportsvan Concept è la variante monovolume della Golf. Vista a Francoforte 2013, l’erede della Golf Plus è basata sulla piattaforma Mqb della Golf 7. ma le dimensioni sono leggermente superiori rispetto alla Plus.  La Sportsvan è infatti più lunga di 134 mm (4,33 metri) più larga di 43 mm (1,80 metri) ed il passo è di 2,68 metri (più 107 mm). Ciò che rimane invariata è l’altezza che resta di 1,57 metri. Anche lo sbalzo posteriore è aumentato, beneficiandone il vano bagagli che aumenta la sua capacità massima di 1.512 litri, mentre il divano posteriore può essere spostato di 180 mm per privilegiare spazioo comfort. 

 

Dimensioni ariose ma design di personalità
Si tratta in sostanza di una terza variante carrozzeria, al debutto a metà del prossimo anno, per l’apprezzata Volkswagen Golf che possiede così in gamma una nuova opzione per chi desidera avere le migliori caratteristiche delle auto compatte e delle monovolume in un’unica vettura, rivista dal marchio tedesco anche dal punto di vista estetico con un design più esclusivo e distintivo. Afferma Klaus Bischoff, Responsabile del Design della Marca Volkswagen: “Per il nostro team è stata una sfida e un piacere allo stesso tempo dare personalità alle ariose proporzioni della Sportsvan. L’elemento distintivo del nuovo design è la marcata linea caratteristica sulla fiancata. Un simile risultato è possibile solo quando designer e ingegneri perseguono gli stessi obiettivi: qualità e precisione”.

Il design di Volkswagen Golf Sportsvan Concept
Il frontale della Volkswagen Golf Sportsvan Concept resta caratterizzato dalla linee tese e dai gruppi ottici, con luci LED diurne opzionali con design a “U” mentre nella parte posteriore è aumentata la dimensione del lunotto e parte dei gruppi ottici e inserita sul portellone. Nuove soluzioni sono state poi pensate per le maniglie delle portiere integrate nel profilo laterale e il taglio delle superfici vetrate e della nuova quinta luce posteriore, che mascherano l’altezza della fiancata. Anche l’abitacolo è stato completamente ridisegnato: la console centrale è rivolta verso il guidatore, presenta nuove bocchette per la climatizzazione e si raccorda con il bracciolo centrale per mascherare la maggiore altezza dell’intera struttura.

La gamma motori

Per quanto riguarda la gamma motori, questa propone i benzina  TSI da 86, 110, 125 e 150 CV mentre diesel i motori sono TDI da 110 e 150 CV, tutti con la a sovralimentazione, il sistema Start&Stop e l’omologazione Euro 6. Inoltre tutti i motori, escluso il benzina TSI 86 CV, potranno adottare anche la trasmissione automatica doppia frizione DSG, mentre la 1.6 TDI Bluemotion 110 CV avrà consumi davvero bassi con una media dichiarata di 3,7 l/100 km e 95 g/km di CO2. In generale i 6 nuovi motori della gamma permetteranno un risparmio di carburante fino al 19% rispetto alla precedente generazione.

L’equipaggiamento presente nella Golf Sportsvan Concept
Gli allestimenti sono tre Trendline, Comfortline e Highline e tutte le versioni offrono il differenziale elettronico XDS+ derivato dalla Golf GTI, l’Automatic Post-Collision Braking System, il climatizzatore, il freno a mano elettrico con auto-hold e il sistema multimediale con schermo da 5 pollici. Per la prima volta sarà introdotto in una Golf il sensore Blind Spot con sistema di assistenza per l’uscita dal parcheggio. Saranno inoltre disponibili 4 tecnologie come la regolazione adattiva dell’assetto DCC, il sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City, la regolazione automatica della distanza (ACC), il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore, un sistema proattivo di protezione degli occupanti, le funzioni di regolazione degli abbaglianti Light Assist e Dynamic Light Assist, la selezione del profilo di guida, l’assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist, il dispositivo di assistenza al parcheggio Park Assist, una generazione completamente nuova di sistemi radio e di radionavigazione e un sound system da 400 watt con subwoofer e un nuovo altoparlante centrale. 

Tra i sistemi multimediali sarà presente l’hotspot Wi-fi con l’aggiunta di servizi Car Net, per l’integrazione di applicazioni come le mappe di Google Earth. Tra gli optional figurano anche il nuovo sedile ErgoActive per il guidatore, dotato di 14 regolazioni e funzione massaggio e il tetto panoramico in vetro, esteso fino ai sedili posteriori.

ARTICOLI CORRELATI