USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Volkswagen Multivan T7: la 7° generazione del Bulli accoglie l’ibrido plug-in

I multispazio in casa Volkswagen arrivano a un punto di svolta: per il trasporto di persone è il Multivan T7 a debuttare in gamma, anche in versione "eHybrid" alla spina da 218 cavalli

Sono passati quasi cinque anni dall’ultima volta che abbiamo parlato di un Multivan di serie… e oggi è giunto il momento di presentarvi il suo erede: in questi giorni, infatti, il marchio Volkswagen ha presentato ufficialmente la settima generazione del mitico “Bulli”, denominata Multivan T7 e destinata a staccarsi dal resto della gamma come unica soluzione per il trasporto passeggeri. Una delle sue peculiarità? L’introduzione della tecnologia ibrida “alla spina”… ma andiamo con ordine.

VOLKSWAGEN MULTIVAN T7: LINEE MODERNE MA ANCHE “NOSTALGICHE”

Il nuovo Volkswagen Multivan T7 si staccherà quindi dal professionale Transporter 6.1, che invece rimarrà a disposizione della divisione Veicoli Commerciali, e dall’ID.Buzz, che invece debutterà l’anno prossimo diventando il caposaldo dei multispazio tedeschi con powertrain completamente elettrica. Il nuovo Bulli che vi presentiamo in questo articolo, al contrario, potrà essere visto come il “pulmino” per eccellenza per le famiglie, basato sulla conosciuta piattaforma MQB grazie alla quale è stato definito un design allo stesso tempo moderno e ben aderente alla tradizione di un modello con 70 anni sulle spalle.

L’estetica del Multivan T7, infatti, riprende in un certo senso quella del T3, attingendo poi per il frontale a quella del T4 con un risultato davvero ben riuscito: il carattere del Bulli originale, infatti, è stato mantenuto e rispetto al precedente T6 la nuova versione promette anche delle proporzioni leggermente aumentate, nell’ordine di 4,973 metri in lunghezza (5,173 metri per la variante XL), 1,941 metri in larghezza e 1,903 metri in altezza.

Volkswagen Multivan T7 Bulli 2021

VOLKSWAGEN MULTIVAN T7: L’ABITACOLO E’ ANCORA PIU’ VERSATILE

Da quando il Bulli T3 prima serie ha fatto il proprio debutto sul mercato nel 1985, gli appassionati hanno subito apprezzato l’assoluta versatilità di cui era capace il suo abitacolo: ovviamente il nuovo Multivan T7 non è da meno ma, al contrario, è in grado di aumentare ancora di più questa sua particolare dote grazie all’introduzione dei sedili singoli ribaltabili per la terza fila, che di fatto prendono il posto della precedente panca unica.

Si tratta sicuramente di un ottimo salto di qualità, che permette ai suoi occupanti di adattare meglio lo spazio a bordo a proprio piacimento. Un’altra novità è poi rappresentata dal piccolo tavolo pieghevole multi-funzione, installato su specifici binari e quindi in grado di spostarsi dalla prima fino all’ultima fila di sedili – tutti perfettamente adattabili alle varie esigenze del singolo grazie alla presenza di slider più solidi e resistenti che ora scorrono per tutta la lunghezza della vettura.

Volkswagen Multivan T7 Bulli 2021

Anche la tecnologia di bordo ha ottenuto dei miglioramenti significativi, a partire dai nuovi Digital Cockpit e infotainment passando poi per le aperture elettriche del portellone posteriore e delle portiere scorrevoli laterali. Tutto, ovviamente, è improntato alla massima capacità di carico, che arriva fino a 4 metri cubi nella versione “a passo lungo” e che è ulteriormente incrementabile attraverso il gancio traino con massa rimorchiabile di 2.000 kg.

Per quanto riguarda il pacchetto ADAS, invece, il nuovo Volkswagen Multivan T7 ora promette di serie l’allarme locale Car2X, il radar anteriore con frenata automatica di emergenza, il Dynamic Road Sign Display e l’IQ.DRIVE Travel Assist, che garantisce la guida semi-automatica fino a 210 km/h sfruttando il lavoro congiunto del cruise control adattivo e del mantenimento della corsia.

Volkswagen Multivan T7 Bulli 2021

VOLKSWAGEN MULTIVAN T7: IL DIESEL LASCIA SPAZIO ALL’IBRIDO

In fatto di motorizzazioni, il nuovo Volkswagen Multivan T7 è il primo della sua serie a marcare il debutto della tecnologia ibrida plug-in e del cambio automatico a doppia frizione DSG, disponibile per tutte le versioni a sei oppure sette rapporti. La punta di diamante, ovviamente, è la eHybrid da 218 cavalli che combina un benzina 1.4 TSI a un’unità elettrica e a un pacco batterie agli ioni di litio da 13 kWh, che garantisce un’autonomia in “Full Electric” di ben 50 km.

Al suo fianco saranno disponibili al lancio (previsto per la seconda metà del 2021) anche due motori esclusivamente turbo-benzina, nello specifico l’1.5 TSI da 136 CV e il più potente 2.0 TSI da 204 CV, mentre dall’anno prossimo verrà introdotto il turbo-diesel 2.0 TDI da 150 cavalli a completamento di una gamma che è ormai sempre più proiettata verso le tecnologie a zero emissioni. Per i viaggi nel pieno rispetto dell’ambiente, tuttavia, sarà l’ID.Buzz a diventare protagonista…

Volkswagen Multivan T7 Bulli 2021

TAGS:

Sponsor

Nuova SEAT Ateca
Nuova SEAT Ateca
OFFERTA Nuova SEAT Ateca con design e tecnologia di serie.

Sponsor

Nuova SEAT Arona
Nuova SEAT Arona
OFFERTA Nuova SEAT Arona il city SUV anche a metano.

Sponsor

Nuova SEAT Leon
Nuova SEAT Leon
OFFERTA Nuova SEAT Leon FR con fari 100% LED e cerchi da 18”.
TUTTO SU Volkswagen Bulli
Articoli più letti
RUOTE IN RETE