Volkswagen Passat GTE Variant: prova su strada e informazioni

Abbiamo provato la Volkswagen Passat GTE Variant 1.4 TSI Plug-In-Hybrid DSG. Una vettura in grado di unire prestazioni a consumi interessanti,con 218 CV e una velocità massima di 225 km/h. Disponibile a partire da 48.000 euro.

Volkswagen Passat GTE Variant è una vettura con un cuore sportivo, ma allo stesso tempo è attenta ai consumi e alle emissioni. Si tratta infatti di una vettura Plug-In-Hybrid, che unisce al motore termico uno elettrico. In questo modo è possibile migliorare i consumi senza sacrificare le prestazioni. Abbiamo testato su strada la Passat GTE in versione Variant che con il 1.4 TSI unito al motore elettrico sprigiona una potenza di 218 CV e 400 Nm di coppia. Il prezzo per questo modello parte da 48.000 euro, che non sono pochi pur essendo full optional.

Gli esterni

Il design esterno si caratterizza per  linee fluide ma scolpite. Il senso di larghezza è dato dalla griglia integrata dai gruppi ottici a led. Il profilo si mantiene allo stesso tempo elegante e sportivo. La base è il pianale modulare trasversale (Mqb) con le seguenti misure: 477 cm di lunghezza, 183 di larghezza, 148 di altezza e un passo di 279 cm. Il bagagliaio si fa apprezzare per la capacità e va da 650 a 1.780 litri, quando vengono abbattuti i sedili posteriori. I cerchi in lega “Marseille” da 18″ con pneumatici 235/45 R18, si abbinano molto bene alla colorazione Tungsten silver metallizzato della carrozzeria. Inoltre troviamo anche i gruppi ottici anteriori full led con luci diurne a led e design a “C”. Anche le luci posteriori sono a led, gli specchietti si ripiegano elettricamente e segnaliamo i sensori di parcheggio anteriori e posteriori.

Com’è dentro

P1130367

Gli interni della Volkswagen Passat GTE

All’interno troviamo un abitacolo adatto ad ospitare comodamente cinque persone. Una cosa che si nota appena saliti è la silenziosità. Infatti la Volkswagen Passat GTE Variant parte sempre in modalità elettrica. Notevole anche la qualità delle finiture ben curate e danno una sensazione di lusso. Quando si mette in moto l’auto, la cosa che colpisce maggiormente è il cruscotto. A primo impatto sembra qualcosa di complicato perché i quadranti si caratterizzano attraverso diversi colori per fornire informazioni che riguardano sia la parte elettrica che quella a combustione, ma dopo poco ci si abitua e si intuisce il significato dei vari indicatori. Inoltre troviamo una serie di sistemi tecnologici per il comfort come: il sistema di chiusura senza chiavi Keyless, il navigatore satellitare Discover Pro, lo schermo da 8” con interazione iPhone e Android grazie ai sistemi Apple Car Play e Android Auto, la predisposizione telefono “Premium”, il sistema di controllo pressione pneumatici, l’Active Info Display, l’Adaptive Chassis Control DCC, l’Adaptive Cruise Control ACC e il sistema di monitoraggio completo del veicolo Area View.

Motore e prestazioni della Volkswagen GTE

P1130328

Dettaglio del frontale della Volkswagen Passat GTE

La Volkswagen Passat GTE Variant utilizza un powertrain ibrido che vede un propulsore 1.4 TSI da 166 CV erogati tra i 5.000 e i 6.000 giri e una coppia di 250 Nm tra i 1.600 e i 3.500 giri, che lavora insieme ad un motore elettrico. L’unità elettrica dispone di 115 CV e porta la potenza complessiva della Passat GTE a 218 CV di potenza e 400 Nm di coppia. La parte elettrica è alimentata da una batteria da 9.9 kWh agli ioni di litio collocata nel doppio fondo del bagagliaio. Prestazioni decisamente interessanti, grazie al sistema ibrido. Infatti la GTE passa da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi, con una velocità massima di 225 km/h. L’autonomia della modalità elettrica raggiunge i 50 km e la vettura può viaggiare in elettrico fino a 130 km/h. Volkswagen dichiara un   tempo di ricarica della batteria di 4 ore e 15 minuti per “riempirla” al 100%. Per quanto riguarda i consumi della Passat Plug-In, la media è di 1,6 litri per 100 km e l’autonomia complessiva supera i 1.100 km che ci sembra un dato molto ottimistico se guidate normalmente con qualche scatto per sorpassare i più quieti.

La nostra prova, le impressioni

P1130321

Vista laterale della Volkswagen Passat GTE

Abbiamo avuto l’occasione di provare la Volkswagen Passat GTE Variant in vari contesti, dalla città all’autostrada. Le sensazioni che si provano stando al volante si riassumono in  comfort, precisione di guida, assetto in curva e stabilità. Il piacere di guida si unisce alla sensazione di sicurezza e di controllo della vettura. Pur trattandosi di una station wagon, le manovre e la guidabilità in città sono semplici e la lunghezza di 4,77 metri non spaventa. Un aspetto importante è la silenziosità. Stupisce il fatto che anche in autostrada il rumore sia minimo, infatti la Passat GTE può viaggiare in modalità elettrica fino a 130km/h. La vettura parte sempre con il motore elettrico, ma appena serve si attiva il 1.4 TSI a dare supporto. L’attivazione è istantanea e sempre pronta. Molto piacevole anche il cambio DSG a sei rapporti, che risulta reattivo e preciso. Appena si schiaccia sul pedale dell’acceleratore, risponde velocemente e nel caso sia necessario scala una marcia per dare sfogo alla potenza del motore. Decisamente buona la visibilità supportata dal sistema di monitoraggio Area View. Anche ad alte velocità come in autostrada l’auto si mantiene stabile, grazie anche agli pneumatici da 235/45 R18. Sensazione di stabilità che si percepisce anche nelle frenate garantite dai grandi freni a disco ventilati all’anteriore da 312 mm e al posteriore da 300 mm.

Volkswagen Passat GTE Variant 1.4 TSI Plug-In-Hybrid DSG può essere vostra a partire da 48.000 euro.

ARTICOLI CORRELATI